Salerno, presidio della CGIL in Prefettura: tema gli ammortizzatori sociali

Condividi sui social!

SALERNO. Nella mattinata di oggi la CGIL di Salerno ha indetto, nel piazzale antistante la sede della Prefettura di Salerno, un presidio per chiedere un intervento immediato del Governo sul tema ammortizzatori sociali, vista la situazione di disagio economico in cui versano i lavoratori che non hanno visto prorogarsi la mobilità nell’anno 2017 e negli ultimi sei mesi del 2018.

Salerno, le parole del Responsabile Mercato del Lavoro CGIL Salerno

“Come CGIL di Salerno profonderemo tutti gli sforzi possibili affinché il Governo e la Regione Campania si attivino per il reimpiego dei lavoratori espulsi dai cicli produttivi negli anni della crisi. Auspicando la proroga, siamo consapevoli che la soluzione non può essere un singolo decreto o il reddito di cittadinanza. Il contrasto alla povertà è senza dubbio una priorità per il Paese, ma la povertà non si combatte se non c’è lavoro. C’è la necessità di nuovi investimenti, nuove politiche che mettano al centro l’occupazione e la sua qualità, che siano in grado di contrastare l’esclusione sociale e che determinino processi redistributivi e di coesione nel Mezzogiorno”, dichiara Antonio Capezzuto, Responsabile Mercato del Lavoro della CGIL Salerno.

Lascia un commento:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: