Polpette al veleno, strage di cani a Torre Orsaia: la denuncia

Condividi sui social!

TORRE ORSAIA. Polpette al veleno, è strage di cani nel comune cilentano di Torre Orsaia. Una vera e propria scia di vittime innocenti che hanno visto i migliori amici dell’uomo nel mirino di qualche ignoto senza alcuno scrupolo. La notizia, trapelata prima tra i cittadini, è poi stata resa nota a tutti dallo stesso sindaco veterinario di Roccagloriosa, Giuseppe Balbi.

Dieci fino ad ora i cani vittima di questo modus operandi terrificante. La metodica, sempre la stessa: dei bocconcini, come detto prima polpette, imbottite di veleno. Gli animali, ignari del pericolo, hanno ingoiato il cibo, che ha in molti casi portati alla loro morte, lenta ed atroce.

Quattro degli animali avvelenati sono deceduti. Altri, per fortuna, sono stati salvati grazie all’intervento dei veterinari.

I carabinieri della locale stazione sono stati informati degli episodi. Al momento sembra che l’ignoto abbia preso di mira sia cani randagi, sia di proprietà. Gli uomini dell’Arma hanno dato il via alle indagini.

(fonte InfoCilento)

Lascia un commento:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: