Tentata estorsione all’ex patron della Nocerina: i dettagli del blitz

Condividi sui social!

NOCERA INFERIORE. Nella serata di ieri 7 dicembre, Agenti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Nocera Inferiore hanno dato esecuzione alla terza delle tre ordinanze di misura cautelare personali disposte dalla locale Autorità Giudiziaria per la tentata estorsione ai danni di un noto imprenditore nocerino, due delle quali già eseguite il giorno 4 dicembre.

Come noto l’indagine, coordinata dalla Procura della Repubblica di Nocera Inferiore, trae origine da alcuni episodi verificatisi tra il gennaio 2017 e il febbraio 2018 ai danni di un noto imprenditore di Nocera Inferiore operante nel settore petrolifero.

Alle ore 19.00 di ieri, personale del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Nocera Inferiore, collaborato da Agenti della Polizia di Frontiera Aerea di Capodichino, ha bloccato nello scalo aeroportuale il terzo soggetto sfuggito alla cattura in data 4 dicembre, appena sbarcato nello scalo partenopeo da un volo di linea proveniente da Malta.

Si tratta di CUCCARO Salvatore, sessentanovenne napoletano, con precedenti per tentato omicidio, reati contro la persona, detenzione abusiva di arma, ed altro, zio dei due fratelli Cuccaro Salvatore e Cuccaro Alessio, arrestati il giorno 4 dicembre. Anch’egli dovrà rispondere di tentata estorsione continuata e aggravata ai sensi degli artt. 110, 56, 629 e 635 del codice penale. Dopo le formalità di rito, il Cuccaro è stato posto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione.

Lascia un commento:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: