Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views :

Legambiente: “Ordinanza Plastic free. La strada giusta per proteggere la bellezza”

Home / News / Attualità / Legambiente: “Ordinanza Plastic free. La strada giusta per proteggere la bellezza”
/
/
/

Legambiente: “È questa la strada giusta per proteggere la bellezza, diffondere la cittadinanza responsabile e incentivare un turismo sostenibile”

Legambiente scrive ai presidenti dei parchi regionali e delle riserve marine protette:

“Approvare un’ordinanza ‘Plastic free’ in cui si vieti la concessione di patrocini e contributi agli eventi che prevedono l’utilizzo di plastica monouso”

«Dopo il Parco Nazionale del Cilento e di quello del Vesuvio è il turno di Napoli che dice No alla plastica monouso. È questa la strada giusta, non c’è più tempo: è necessario mettere in campo misure di contrasto alla plastica e ai rifiuti galleggianti per proteggere la bellezza dei nostri territori, diffondere cittadinanza responsabile e consapevole e incentivare il turismo sostenibile. Per questa battaglia a difesa del mare come Legambiente siamo pronti a collaborare e a sostenervi».

In una nota Mariateresa Imparato, presidente regionale di Legambiente commenta l’ordinanza ‘Plastic free’ per il lungomare di Napoli nel periodo estivo.

«Negli ultimi anni – prosegue Mariateresa Imparato, presidente Legambiente Campania – ci siamo concentrati soprattutto sullo studio delle plastiche spiaggiate e galleggianti, per capire la natura del problema e valutare la provenienza stessa del rifiuto. Oggi il marine litter è una delle due più gravi emergenze ambientali globali insieme ai cambiamenti climatici, poiché mette a rischio la biodiversità marina e la salute dell’uomo.

Per questo motivo come Legambiente abbiamo inviato una lettera ai presidenti dei Parchi Regionali campani, delle Aree Marine Protette Campane e delle Riserve Naturali statali e regionali per chiedere di approvare un’ordinanza “Plastic free” in cui si vieti la concessione di patrocini e contributi agli eventi che prevedono l’utilizzo di plastica monouso nelle aree protette della nostra regione. In questo modo si potrà praticare concretamente la strategia europea per la lotta all’inquinamento da plastica, al centro della direttiva europea sul monouso che proprio oggi è in via di approvazione definitiva.».

Legambiente nei prossimi mesi sarà impegnata con campagne di sensibilizzazione contro il diffuso fenomeno della presenza delle plastiche sulle spiagge e nel nostro mare a partire da maggio con la campagna Spiagge e Fondali Puliti che vedrà centinaia di volontari lungo le coste campane per liberarle dai rifiuti.

Inoltre nel mese di luglio prenderà il via la seconda edizione di Vele Spiegate che prevede campi di volontariato in barca a vela per ragazzi minorenni che saranno impegnati per la pulizia e il monitoraggio di rifiuti galleggianti e spiaggiati sulle coste del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, costiera sorrentina e amalfitana.

Commenta

This div height required for enabling the sticky sidebar