Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views :

San Giovanni a Teduccio: in piazza per dire no alla Camorra, in piazza per avere un futuro

Home / News / Campania / San Giovanni a Teduccio: in piazza per dire no alla Camorra, in piazza per avere un futuro
/
/
/

Napoli, San Giovanni a Teduccio e tutte le zone periferiche della città dicono NO alla camorra. NO alla paura, sparatorie in pieno giorno, al sangue lasciato sui marciapiedi, NO ai bambini lasciati in pasto ai criminali di una Napoli, quella periferica abbandonata completamente a se stessa, costretta al degrado e ad una realtà che non dà futuro.

Così i cittadini del quartiere della periferia orientale, a partire dai più piccoli, hanno partecipato al corteo per ribadire la voglia di riscatto e per porre attenzione all’isolamento che vive la realtà periferica della città.

«L’omicidio del 9 aprile è solo l’apice di una escalation criminale che va avanti da dicembre 2017. Scuole, associazioni e parrocchie del quartiere non hanno mai smesso di denunciare l’abbandono perpetrato da tutte le istituzioni, da quelle locali a quelle nazionali, del nostro territorio» sottolineano gli attivisti di Napoli Zeta. «Ci ritroviamo a marciare per le strade di San Giovanni a Teduccio per ribadire che esiste una parte sana del quartiere che non si arrende al degrado e all’abbandono» aggiunge Valeria Pirone, preside dell’istituto comprensivo Vittorino Da Feltre.

Commenta

This div height required for enabling the sticky sidebar