Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views :

Nomina direttori Generali Asl: interviene la Cisl

Home / News / Nomina direttori Generali Asl: interviene la Cisl
/
/
/
TAG:

SALERNO. “E’ di ieri la notizia delle nomine e delle riconferme da parte del Presidente della Giunta Regionale della Campania, On. Vincenzo De Luca, dei Direttori Generali e di due Commissari delle Aziende Ospedalieri e delle ASL. Tra le Aziende Ospedalieri della Regione Campania, tre sono le Aziende Ospedalieri Universitarie, Federico II, Vanvitelli (già SUN) e Università degli Studi di Salerno.

A differenza delle altre due Aziende, all’A.O.U. Ruggi d’Aragona di Salerno è stato nominato un Commissario, il Dott. V. D’Amato (a cui vanno i miei auguri di un buon e proficuo lavoro), una nomina (del Commissario e non del Direttore Generale) che mi lascia un tantino perplesso, vista anche la situazione di normalizzazione e una più proficua integrazione che da alcuni mesi l’A.O.U. sta vivendo con il Dipartimento di Medicina e Chirurgia “Scuola Medica Salernitana” (già Facoltà di Medicina). Come recita un proverbio molto usato dai politici quando esistevano i partiti:

“A pensar male si fa peccato ma … ” non vorrei che la nomina del Commissario anziché del Direttore Generale sia scaturita dai rapporti istituzionali, non proprio buoni, tra il Rettore dell’Ateneo salernitano e il Presidente della Giunta Regionale in quanto, fermo restando che la salvaguardia della salute dei cittadini e le attività degli studenti che frequentano tutti i giorni l’A.O.U. per attività di tirocinio e di specializzazione vengono prima di ogni altra cosa, la nomina del Commissario non prevede quanto riportato dal Protocollo d’Intesa del 2016 tra Regione Campania e Università degli Studi di Salerno del 2016 che recita “il Direttore Generale è nominato dal Presidente della Giunta Regionale, acquisita l’intesa con il Rettore”.

Cosa molto difficile trovare un’intesa in un momento di continue polemiche probabilmente alimentate anche da una recente campagna elettorale a cui ha preso parte il Rettore in carica e in vista della prossima campagna elettorale per l’elezione del nuovo presidente della Regione e del rinnovo del Consiglio Regionale. Sarebbe opportuno se non proprio necessario tenere fuori dalle schermaglie elettorali le istituzioni e le sorti dei cittadini e degli studenti!!!”.

Commenta

This div height required for enabling the sticky sidebar