Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views :

Palinuro dice No al circo in città, cittadini contro lo sfruttamento sugli animali

Home / News / Campania / Palinuro dice No al circo in città, cittadini contro lo sfruttamento sugli animali
/
/
/
TAG:

«Residenti protestano contro il circo a Palinuro. A Centola, il località La Piana, un circo itinerante ha messo le tende a pochi passi da un’area residenziale scatenando l’ira degli abitanti che nella giornata di venerdì sono scesi in strada per manifestare il proprio dissenso. Una protesta pacifica con cori e cartelloni e una denuncia ai carabinieri per dire no ad un circo con animali che, a quanto pare, non avrebbe nemmeno i permessi per essere lì. I circensi hanno già causato diversi disagi, come ci segnalano i residenti, a causa della presenza di questi poveri animali abbandonati per strada e per l’installazione di rumorosissimi gruppi elettrogeni che hanno disturbato il sonno di tutti». Lo ha dichiarato Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale dei Verdi contattato da un comitato di cittadini che hanno intrapreso una vera e propria battaglia contro i circhi con animali.

«Auspichiamo che le autorità locali facciano al più presto qualcosa per allontanare questo circo da un’area residenziale e tutelare gli abitanti che hanno tutto il diritto a non volere un circo di questo tipo a due metri dalla propria abitazione. Gli spettacoli circensi con animali sono oramai anacronistici e disumani. Abbiamo presentato – ha aggiunto Borrelli – al consiglio regionale una mozione, approvata, che impegna la giunta ad attivarsi presso il governo centrale per una rapida approvazione dei decreti attuativi previsti dalla legge 175/2018, articolo 2. La normativa prevede la revisione delle disposizione nei settori delle attività circensi, finalizzata al graduale superamento dell’utilizzo degli animali che, a causa di questi spettacoli, sono costretti a sofferenze e maltrattamenti. Basta sfruttare animali per il divertimento di qualcuno e per il guadagno di altri”.

Commenta

This div height required for enabling the sticky sidebar