Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views :

Nuovo incendio a Battipaglia, Confagricoltura Salerno: “basta, la misura è colma!”

Home / News / Cronaca / Nuovo incendio a Battipaglia, Confagricoltura Salerno: “basta, la misura è colma!”
/
/
/

BATTIPAGLIA. Un’azienda che si occupa di recuperare pneumatici in disuso, tritarli e rivendere il materiale lavorato ha preso fuoco. A breve distanza dall’incendio disastroso del 3 agosto scorso, un nuovo incendio in un’azienda che tratta rifiuti speciali. Anche questa notte Battipaglia è stata svegliata da una nube tossica di pneumatici che bruciano, e dalle prime indagini sul luogo sembra anche che l’incendio sia doloso.

Il Comitato di Presidenza di Confagricoltura Salerno si è riunito d’urgenza stamattina presso la sede di Battipaglia in via Brodolini per deliberare azioni urgentissime di diffida e denuncia da operare nell’immediato a difesa della salute pubblica ed a tutela del comparto agricolo della Piana.

“Episodi come questo – afferma il presidente di Confagricoltura Salerno, Antonio Costantino – non fanno che erodere lentamente ed inesorabilmente il futuro di migliaia di imprese che operano nel settore agricolo attraverso l’immagine errata e distorta di una “terra dei fuochi” che non esiste!”

E se il settore agricolo della Piana del Sele sfiora i due miliardi di euro di fatturato e, fra diretto ed indotto, dà da vivere a circa 50mila famiglie, il presidente dell’organizzazione agricola, con riferimento agli incendi, si chiede: “A chi giova tutto ciò? Quali meschini interessi possono essere superiori ad un comparto economico così importante e soprattutto possono passare anche al di sopra della salute pubblica?”

Confagricoltura Salerno si mobilita per la vicenda incendi: “Confagricoltura è pronta a farsi parte attiva con forza, insieme con la sindaca Cecilia Francese e tutte le organizzazioni cittadine, in tutte le sedi per la tutela del settore primario, delle imprese della Piana del Sele e per la salute dei cittadini di Battipaglia e dei comuni vicini – afferma il presidente Costantino.

Chiediamo alle Istituzioni tutte – sottolinea – di farsi carico di un problema che sta assumendo toni davvero allarmanti, che riguardano tutti, e che ha bisogno della partecipazione di tutti, nessuno escluso.”

Intanto,nelle more che si compiano le dovute indagini sull’accaduto, gli imprenditori di Confagricoltura Salerno si mobiliteranno per una presa di posizione ferma e definitiva sul problema del trattamento dei rifiuti in Piana del Sele – conclude Costantino.

Commenta

This div height required for enabling the sticky sidebar