Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views :

Eboli, Vecchio contro carabinieri: opposizione dalla parte dell’Arma, silenzio della maggioranza

Home / News / Cronaca / Eboli, Vecchio contro carabinieri: opposizione dalla parte dell’Arma, silenzio della maggioranza
/
/
/
TAG:

EBOLI. Continua la bufera scatenatasi durante il consiglio comunale di venerdì 3 ottobre. Parole che hanno lasciato sgomenti i presenti quelle del presidente del Consiglio comunale, Fausto Vecchio, che senza mezzi termini ha attaccato il capitano della Compagnia dei Carabinieri di Eboli.

“Sembra – ha detto Vecchio in quell’occasione – che le forze dell’ordine abbiano perso il controllo di Eboli. Il centro storico è infestato dagli extracomunitari e nella periferia c’è il far west, il territorio è incontrollato, c’è un forte incremento dello spaccio di droga, ci sono organizzazioni che controllano il loro business incontrollate, indisturbate e incontrollabili”.

Vecchio è poi entrato nello specifico, parlando di un sopralluogo durante il quale “un capitano e fior di tecnici erano impegnati in un banale controllo edilizio mentre la collettività chiede attenzione. La gente ha paura di uscire di casa”.

Il presidente del consiglio, riprendendo le richieste presentate in forma scritta dall’opposizione in passato, ha infatti sottolineato come “le opposizioni hanno più volte chiesto un consiglio monotematico sull’argomento sicurezza. Non capisco perché proprio la minoranza, che fino ad ora ha reclamato interventi più incisivi, adesso mi accusi per averlo detto ad alta voce”.

E proprio l’opposizione si erge a difesa della Compagnia Carabinieri di Eboli, con una lettera di scuse nella quale ringraziano i militari per gli interventi che ogni giorno effettuato sul territorio.

Noi sottoscritti Consiglieri comunali in carica presso il Comune di Eboli, – scrivono – alla luce di quanto avvenuto nel consiglio comunale, desideriamo con questa lettera esprimere la nostra vicinanza e gratitudine per l’impegno costante sul territorio.

Nonostante la carenza di risorse umane e finanziarie, la lotta alla micro e macro criminalità sta garantendo condizioni di sicurezza ai cittadini. Il Vostro impegno, dovunque ci sia bisogno di ordine e legalità, è la testimonianza più concreta di quanto sia grande il patrimonio di efficienza e abnegazione che ci riuscite a trasmettere quotidianamente affrontando il pericolo a difesa di tutti gli italiani, nel solco di quei valori senza tempo che l’Arma da sempre coltiva.

Speriamo che la collaborazione con l’Ente continui sinergica al fine di consolidare e favorire il dialogo tra Istituzioni. Con l’augurio di sempre maggiori affermazioni per il bene della collettività“.

Nel frattempo la maggioranza rimane nel silenzio, che diventa sempre più assordante con il passare dei giorni. Dopo il consiglio comunale infatti non ci sono state altre dichiarazioni in merito all’intervento del Presidente del Consiglio.

In seguito a quanto avvenuto nel parlamentino ebolitano anche Edmondo Cirielli, deputato di Fratelli d’Italia, si è espresso in merito alla questione, chiedendo al sindaco di Eboli Massimo Cariello di prendere le distanze dalle dichiarazioni di Vecchio ed annunciando un’interrogazione al Ministro dell’Interno, Luciaana Lamorgese.

Commenta

This div height required for enabling the sticky sidebar