Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views : Ad Clicks :Ad Views :

Sanità ad Eboli, i Dem incontrano Iervolino: finanziamenti per una struttura ad Aquarita

Home / News / Sanità ad Eboli, i Dem incontrano Iervolino: finanziamenti per una struttura ad Aquarita
/
/
/
TAG:

EBOLI. Novità sul fronte sanità ad Eboli, con il gruppo dei Dem che ha in giornata incontrato il direttore dell’Asl di Salerno Mario Iervolino.

Un tavolo, quello tra il gruppo Pd eburino e massimo vertice della sanità locale, durante il quale si è discusso delle numerose criticità che affliggono il presidio ospedaliero “Maria Santissima Addolorata”, più volte evidenziate anche in passato, e di come risolverle utilizzando i finanziamenti previsti dal Piano di Edilizia Sanitaria, approvato dalla Regione Campania.

Due i punti focali sui quali i Dem hanno battuto, come evidenziato dal capogruppo Pasquale Infante: l’adeguamento antisismico e funzionale del nosocomio, con il possibile ampliamento con una nuova struttura tutta dedicata alle emergenze, e la realizzazione di della sede del Distretto di Eboli in località Acquarita, con relativo ampliamento degli spazi per Dipartimento di Prevenzione, UCCP (unità complessa per le cure primarie) e per il consultorio familiare.

16.700.000 milioni di euro in totale, con 16 milioni destinati all’adeguamento e ampliamento del P.O. e 6 milioni per la realizzazione della sede di Acquarita.

“Si tratta di due interventi attesi da anni molto, importanti per migliorare la funzionalità e la sicurezza nel nostro P.O. Maria Santissima Addolorata, alzando il livello della qualità dei servizi sanitari offerti e per realizzazione di una nuova sede del distretto sanitario in località Aquarita” ha spiegato il capogruppo del Pd.

Sulle tempistiche ancora nessuna certezza, ma i Dem precisano: “abbiamo inoltre rilevato nel corso dell’incontro la volontà del Direttore Generale Dott. Mario Iervolino di stanziare dei fondi da subito per l’adeguamento funzionale e strutturale del blocco operatorio del P.O. di Eboli, interventi questi rivolti a tamponare alle criticità maggiori presenti nella struttura”.

Commenta

This div height required for enabling the sticky sidebar