Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views :

Paolo Cannavaro risponde alle Iene sul servizio della “camorra dietro i pacchi solidali”

Home / News / Emergenza Coronavirus / Paolo Cannavaro risponde alle Iene sul servizio della “camorra dietro i pacchi solidali”
/
/
/

Tempo di Lettura: 7 minuti

Cannavaro: “Dietro ci siamo noi, persone perbene”

Il lockdown ci ha rinchiusi quasi tutti in casa, ed è dunque inevitabile che  certe notizie arrivino alle nostre orecchie. Non è potuto passare inosservato il servizio sulla camorra che a Napoli si sostituisce al Governo nell’aiutare le famiglie in difficoltà.

Senza stare qui a discutere sul livello giornalistico del servizio o sulla veridità della cosa, dato che non sono state presentate prove che convalidino o confutino la tesi, la risposta più bella a Giulio Golia, inviato de Le Iene, la dà l’ex capitano del Napoli Paolo Cannaro attraverso il suo canale Instagram.

Ecco il messaggio:

“E’ già da un mese che io e tanti amici , grazie ad una colletta fatta con il cuore, abbiamo consegnato oltre 2.000 spese sul territorio napoletano (NON SIAMO GLI UNICI AD AVERLO FATTO MA CE NE SONO TANTISSIMI)… tutto il denaro e’ stato raccolto tramite bonifico. Gestito tramite un associazione autorizzata. Ogni acquisto e’ stato fatturato dal venditore. I tanti volontari insieme ai miei amici hanno provveduto alla divisione delle spese con l’utilizzo di guanti e mascherine e nonostante ciò hanno messo a rischio la salute e quella dei loro cari. Gli unici mezzi autorizzati a circolare hanno provveduto alla distribuzione con tutte le autocertificazioni del caso. Le persone che in questo momento sono state abbandonate dal nostro paese, sono state invece aiutate da tante persone per bene figli di questa città!!!!

Questo messaggio lo pubblico solo per dare forza a chi ci sta mettendo tempo cuore e salute per portare aiuto alle famiglie più colpite da questa crisi… la tv e la stampa che provano ad affondarci non ci riusciranno mai !!!! Avanti napoli. Avanti amici….e se fino ad oggi avevamo preferito l’anonimato durante le consegne, da oggi in poi gridiamolo forte e chiaro che dietro alla spesa solidale c’è gente perbene!!!!! Non so se la problematica sollevata dalle iene esista o no, ma sarebbe un peccato oscurare il lavoro di chi invece con sudore sacrifico fisico ed economico sta dando una mano alla città di Napoli”.

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 

E’ già da un mese che io e tanti amici , grazie ad una colletta fatta con il cuore, abbiamo consegnato oltre 2.000 spese sul territorio napoletano(NON SIAMO GLI UNICI AD AVERLO FATTO MA CE NE SONO TANTISSIMI)…tutto il denaro e’ stato raccolto tramite bonifico. Gestito tramite un associazione autorizzata. Ogni acquisto e’ stato fatturato dal venditore. I tanti volontari insieme ai miei amici hanno provveduto alla divisione delle spese con l’utilizzo di guanti e mascherine e nonostante ciò hanno messo a rischio la salute e quella dei loro cari. Gli unici mezzi autorizzati a circolare hanno provveduto alla distribuzione con tutte le autocertificazioni del caso. Le persone che in questo momento sono state abbandonate dal nostro paese, sono state invece aiutate da tante persone per bene figli di questa città!!!! Questo messaggio lo pubblico solo per dare forza a chi ci sta mettendo tempo cuore e salute per portare aiuto alle famiglie più colpite da questa crisi ..la tv e la stampa che provano ad affondarci non ci riusciranno mai !!!! Avanti napoli. Avanti amici….e se fino ad oggi avevamo preferito l’anonimato durante le consegne, da oggi in poi gridiamolo forte e chiaro che dietro alla spesa solidale c’è gente per bene!!!!!non so se la problematica sollevata dalle @redazioneiene esista o no, ma sarebbe un peccato oscurare il lavoro di chi invece con sudore sacrifico fisico ed economico sta dando una mano alla città di napoli…. #napolimlike

Un post condiviso da Paolo Cannavaro (@paolocannavaro) in data:

Commenta

This div height required for enabling the sticky sidebar