Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views :

Sequestrato opificio a Striano: rifiuti sversati nel Sarno

Home / News / Campania / Sequestrato opificio a Striano: rifiuti sversati nel Sarno
/
/
/

Tempo di Lettura: 2 minuti

I Carabinieri del Nucleo Investigativo di Polizia Agroalimentare e Forestale di Napoli hanno controllato un opificio nel comune di Striano.

L’azienda si occupa del trattamento di “zincatura”, con un impianto composto da vasche, all’interno delle quali avviene la fase di lavaggio di oggetti e materiali trattati.

La vasca era collegata ad una tubatura in un bacino fuori terra. I Militari hanno accertato che le acque, anziché essere riutilizzate nell’impianto di filtrazione già presente, confluivano nella fogna pubblica. Ciò avveniva tramite pozzetti intermedi.

Le forze dell’ordine hanno poi scoperto che l’azienda presentava un deposito di rifiuti speciali pericolosi (residui di vernici, sverniciatori), su un’area scoperta non pavimentata e la trasudazione sul suolo proveniente dall’impianto di trattamento metalli, i cosiddetti bagni galvanici.

L’impianto di abbattimento delle emissioni in atmosfera risultava non autorizzato.

Ma non solo, i militari hanno poi riscontrato la presenza di altre violazioni dall’indagine che sono: violazioni in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro, causa mancanza di uscite di sicurezza in caso di emergenza, presenza di pareti con infiltrazioni di muffe, tali da non assicurare la sicurezza igienica per la salute dei lavoratori.

In conclusione, i Carabinieri di Striano hanno provveduto al sequestro dell’opificio, dei rifiuti speciali pericolosi dello scarico non autorizzato, immesso nella pubblica fognatura con scarico nel fiume Sarno.

Fonte: Salernonotizie

Commenta

This div height required for enabling the sticky sidebar