Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views :

“Più turisti, meno visitatori”: la proposta alternativa dei consiglieri di Salerno a “Luci d’Artista”

Home / News / Campania / “Più turisti, meno visitatori”: la proposta alternativa dei consiglieri di Salerno a “Luci d’Artista”
/
/
/

Tempo di Lettura: 3 minuti

SALERNO. “Più turisti e meno visitatori”: è questa, in sintesi, la proposta avanzata da sei consiglieri di maggioranza, alternativa a Luci d’Artista in piena fase Covid. A lavorare a questa proposta sono Antonio D’Alessio, Leonardo Gallo, Paky Memoli, Corrado Naddeo, Pietro Stasi e Giuseppe Ventura che hanno ipotizzato la possibilità di concedere ai turisti parcheggi gratis, visite gratuite a musei e palazzi storici e un voucher – ipoteticamente di circa 100 euro – da spendere nei negozi e nelle attività presenti sul territorio comunale, esclusivamente durante il periodo di permanenza della città di Salerno.

L’evento Luci a Salerno deve essere, temporaneamente ed in tempi brevi, ripensato con intelligenza e soprattutto le risorse disponibili vanno sfruttate per come si può ma, soprattutto, per come si deve. Proprio a causa del delicato periodo che l’Italia vive, la città capoluogo si vede costretta a rinunciare ai visitatori che, ogni anno, arri vano a Salerno, soprattutto nei fine settimana, restando in città per poche ore ma puntando invece sui turisti, magari provenienti dalle regioni limitrofe con la volontà di pernottare per almeno due notti.

La Regione Campania, per la manifestazione natalizia, concederà un contributo di poco meno 700mila euro, per la promozione turistica dell’evento. La proposta dei consiglieri comunali di Salerno – e protocollata già ieri mattina – prevede la necessità, da parte dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Vincenzo Napoli di adottare un programma differente, già ribattezzato “Più turisti, meno visitatori”.

Nello specifico, si offre la possibilità di arrivare con auto propria a Salerno mettendo a disposizione aree di parcheggio all’aperto (nella disponibilità della partecipata Salerno Mobilità) gratuitamente.

Di fatti, sono in tanti oggi quelli che non gradiscono utilizzare mezzi di trasporto collettivo anche per via delle condizioni sanitarie; accesso gratuito alla visita di esposizioni, musei, edifici storici (Castello Arechi, Museo Papi, Giardini della Minerva, Palazzo Fruscione, Complesso di Santa Sofia, Cripta del duomo, Museo dello Sbarco e quanto altro) e, sempre gratuitamente, i noti percorsi di trekking urbano appositamente studiati proprio perché Salerno è piena di meraviglie da scoprire ed assaporare; in ultimo, e fino ad esaurimento risorse, un contributo di 100 euro al giorno per ogni camera di B&b o albergo che venga prenotato per più di una notte (quindi dalla seconda in poi).

Commenta

This div height required for enabling the sticky sidebar