Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views :

Solidarietà durante il Coronavirus: la donazione dei carabinieri al Ruggi di Salerno

Home / News / Campania / Solidarietà durante il Coronavirus: la donazione dei carabinieri al Ruggi di Salerno
/
/
/
TAG:

Tempo di Lettura: 5 minuti

SALERNO. Il Comitato ha condiviso il progetto presentato dalla “Associazione Davide il Drago”, con sede in Milano, che sin dall’inizio della Pandemia si è data da fare per dare il proprio contributo.

Nel periodo di “Coronavirus” il Drago è scende in campo e vola in un lungo viaggio che percorre tutta l’Italia.

Il “draghetto” è proprio Davide, il bimbo a cui è dedicata l’Associazione, in quanto a questo piccolo Angelo piaceva disegnare draghi.

Mancano mascherine, mancano tablet, telefonici e linee wi-fi nelle scuole allestite nei presidi ospedalieri, nelle strutture per disabili o nelle case famiglie di bimbi assegnati dai Tribunali.

Servono “smartphone” per far si che i propri cari, che purtroppo sono ricoverati, possano parlare con i loro familiari a casa.

“Davide il Drago” in tale situazione di emergenza ha attivato il progetti “Connessi alla vita sempre, ovunque e in allegria” che prevede la distribuzione negli Ospedali Pediatrici Italiani (e non solo perche siamo arrivati anche in Tanzania – Africa con l’Associazione CUEMM – Medici per l’Africa) di tali dispositivi di offrire un valido supporto alle famiglie, al personale medico e ai volontari, affinché possano rendere il tempo di degenza dei piccoli ospedalizzati, più spensierato e allegro in ogni momento della giornata.

I cellulari, potranno essere usati per portare avanti i programmi della “Scuola in Ospedale” avviati da diversi anni dal Ministero dell’Istruzione, con l’obiettivo di tutelare e coniugare due diritti costituzionalmente garantiti: quello alla salute e quello all’istruzione e offriranno, quindi, ai bimbi ospedalizzati la possibilità di continuare a seguire i programmi scolastici e di rimanere “connessi alla vita” anche durante la degenza con i propri compagni e insegnanti.

Nel volo il Drago Davide ha intercettato in volo il Comitato “Maniuniteperpadova” che in un straordinaria staffetta fra Protezione Civile, Croce Verde Padova, Arma dei Carabinieri e altri sostenitori, coordinata dalla Presidente Eleonora Caramanna, è riuscito a raggiungere anche la Città di Salerno per la preziosa attenzione e fiducia che ci ha riservato il Maggiore – Adriano Fabio Castellari – Comandante della Compagnia Carabinieri di Salerno, che ci consentirà di consegnare il nostro pacco dono, partito da Milano, passato da Padova, benedetto a San Giovanni Rotondo e che giungerà a destinazione percorrendo oltre 1.000 chilometri.

A lui un ringraziamento speciale, e la nomina a “dragetto”, in quanto ci ha permesso di realizzare e raccontare questa straordinaria storia di solidarietà.

Accoglierà i nostri doni, custoditi e scortati dall’Arma dei Carabinieri, il prof. Rosario Pacifico, Primario del Reparto Pediatrico dell’Ospedale “D’Aragona” e il dott. Vincenzo D’Amato – Direttore Generale.

Noi non possiamo esserci, ci saremo con il cuore e con una promessa, che appena sarà possibile verremmo con gioia ad abbracciarvi e salutare i draghetti ricoverati nella struttura.

E dopo: Padova, Vicenza, Bari, Lecce, Genova, Vallo della Lucania, Chieti, Garbagnate, Arezzo, Pisa, Monza, Catanzaro, San Giovanni Rotondo, Roma, Milano, la staffetta non termina qui…..ci saranno altre tappe?…..lo deciderà il volo di Davide.

La peculiarità che vede “unite” la “Associazione Davide il Drago” e il “Comitato Maniuniteperpadova” è quella di creare rete e realizzare progetti con il mondo associativo impegnato nel volontariato.

Per entrambi i Presidenti Michele Grillo e Eleonora Caramanna “SONO SEMPRE I SOGNI CHE FANNO LA REALTA”… e non hanno né limiti né confini.

* L’Associazione Davide il Drago nasce in onore e memoria del piccolo Davide allo scopo di supportare bambini e adolescenti con problemi di salute, aiutare i loro familairi e tutti gli operatori che collaborano per alleviare le sofferenze della malattia.

* Il Comitato Maniuniteperpadova ha come finalità quella di affrontare i problemi di salute della comunità in modo globale legandosi sinergicamente ad altri enti al fine di promuovere percorsi di benessere non come assenza di malattia, ma armonico equilibri.

Commenta

This div height required for enabling the sticky sidebar