Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views :

Battipaglia, “Non camminerai mai sola”: il progetto dell’associazione culturale Mubat

Home / News / Campania / Battipaglia, “Non camminerai mai sola”: il progetto dell’associazione culturale Mubat
/
/
/

Tempo di Lettura: 3 minuti

BATTIPAGLIA. L’associazione culturale Mubat ha promosso un appello nel quadro del progetto Avalanche, la decisione è maturata dalla constatazione che l’attuale emergenza Covid sta incidendo in maniera invasiva sul territorio e pertanto rivolgiamo un invito alla cittadinanza affinché sostenga i settori più penalizzati: l’arte, la cultura, lo sport e l’economia locale.

La città, nella sua storia, ha attraversato momenti drammatici ma si è sempre rialzata grazie a un forte senso di identità e solidarietà, da qui la
scelta di realizzare questa iniziativa nel progetto Avalanche.

L’aiuto da parte dei cittadini si può concretizzare in gesti semplici, di cui ne beneficia anche chi lo compie: invitiamo, sopratutto chi ha mantenuto inalterato il proprio reddito, ad acquistare prodotti e servizi da aziende, negozi e altre realtà del territorio.

Anche acquistare un caffè, per esempio, diventa un gesto di solidarietà,
un piacere per se stessi che aiuta la nostra economia, un’economia più forte riparte più in fretta, per il bene di tutti. L’invito è rivolto, parimenti, anche a chi offre beni e servizi: mantenere costi accessibili a tutti aiuta chi è meno fortunato.

L’iniziativa è denominata “Non camminerai mai sola” e si è concretizzata nella realizzazione di un video in cui diversi artisti battipagliesi interpretano l’omonimo brano (in inglese “youl’ll never walk alone”), scritto da Rodgers e Hammerstein per il musical del 1945 Carousel. La canzone interpreta alla perfezione gli obiettivi dell’iniziativa: una madre vedova incoraggia la figlia nell’ultimo giorno di scuola.

La canzone, negli anni, è diventata uno standard utilizzato nelle occasioni in cui si intende sottolineare la necessità di rimanere uniti.

Il video è stato realizzato grazie al contributo benefico di interpreti di arti diverse: per il teatro Pia Lanciotti, per la danza di Alfonsina Beatrice e Simone Liguori, per il canto Annalisa D’Agosto, Sara Vicinanza, Adele Verzola, Matteo Volpe, Giuseppe D’Alessio, Emilia Fauci, Ettore Fauci e Riccardo Conforti, accompagnati al pianoforte dal maestro Vincenzo Zoppi.

Hanno coordinato il progetto il direttore artistico Guglielmo Francese e il regista (a distanza) Carlo Bruno. Il brano è stato interpretato dagli artisti autonomamente, anche città diverse, Battipaglia, Salerno, Brindisi, Roma e Milano, nel rispetto delle norme previste per il distanziamento e “progettato” e montato in video conferenza.

Quasi 50, tra associazioni e istituzioni scolastiche, hanno aderito all’appello, dando il proprio sostegno morale, così come l’Amministrazione Comunale e la sindaca, sig.ra Cecilia Francese, che hanno recepito con entusiasmo l’idea, grazie anche alla costruttiva collaborazione dell’ufficio eventi e della sig.ra Carmen Picciariello.

Si ringraziano le imprese Battipagliesi che hanno sostenuto l’iniziativa e contribuito alla copertura dei costi di realizzazione, le associazioni e le scuole per aver conferito alla nostra iniziativa grande forza ed entusiasmo.

Commenta

This div height required for enabling the sticky sidebar