Ad Clicks : Ad Views :

Amalfi, tragedia evitata: non può passare il natale con i figli e tenta il suicidio, 39enne salvato dai carabinieri

img
/
/
/

Tempo di Lettura: 2 minuti

AMALFI. Ha rischiato di finire in tragedia la vigilia di Natale ad Amalfi dove un uomo ha tentato il gesto estremo. Ieri sera, intorno alle 19.00, i Carabinieri della locale stazione, diretti dal luogotenente Giuseppe Flinio, sono intervenuti all’interno del porto dopo aver ricevuto segnalazione riguardo al tentativo di suicidio di una persona, un 39 anni, con in mano un taglierino.

All’arrivo dei militari sono cominciate le ricerche, con l’uomo, individuato sulla spiaggetta detta “delle Sirene”, dietro la diga foranea.

Disperato per l’impossibilità di poter trascorrere il Natale con i propri figli (di recente è stato destinatario di un provvedimento di divieto di avvicinamento alla famiglia per episodi di maltrattamento), si è portato la lama al collo minacciando il gesto estremo. Richiesto l’intervento di un’ambulanza del 118 giunta sul posto in pochi minuti.

I Carabinieri, con i colleghi della Protezione Civile Millenium Costa d’Amalfi, alla presenza del coordinatore Vincenzo Oddo, hanno cercato, in ogni modo, mantenendo le distanze, di farlo desistere, ma invano. L’uomo ha spinto la lama procurandosi ferite al collo. E’ stato in quel momento che i militari si sono fiondati sul disperato, disarmandolo e impedendo così il peggio.

Immediatamente soccorso da personale medico del 118 che hanno bloccato la copiosa fuoriuscita di sangue, è stato trasferito d’urgenza al Pronto Soccorso di Castiglione per le necessarie cure. Per fortuna i tagli procuratisi non si sono rivelati letali. La prognosi è di sette giorni. Il 39enne è stato trasferito comunque all’Ospedale di Salerno dov’è sotto controllo.

Un plauso ai Carabinieri di Amalfi e alla Protezione Civile Millenium che hanno evitato la tragedia della disperazione nel giorno di Natale.

Commenta

This div height required for enabling the sticky sidebar