Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views :

Baronissi, personale “I.T.I.A.” davanti alle scuole per evitre assembramenti

Home / News / Campania / Baronissi, personale “I.T.I.A.” davanti alle scuole per evitre assembramenti
/
/
/

Tempo di Lettura: 2 minuti

BARONISSI. Parte da Baronissi l’idea di ricorrere al personale impegnato nel progetto regionale “I.T.I.A.” per affrontare una questione di grande attualità, gli assembramenti davanti alle scuole. Il Consorzio Sociale Valle dell’Irno – che ha attivato il progetto su base territoriale – ha deciso di mettere a disposizione dei Comuni il personale inserito nelle attività dei tirocini di inclusione sociale, affinché svolga un supporto di sorveglianza e di vigilanza nei luoghi più a rischio.

I tirocinanti anti-assembramento saranno al lavoro già dai prossimi giorni agli ingressi degli istituti scolastici di Baronissi, Bracigliano, Calvanico, Fisciano, Mercato San Severino e Siano e si occuperanno di far rispettare il distanziamento tra studenti e tra genitori.

“La logica che ispira l’azione del Consorzio è quella di adattare le iniziative alle problematiche più attuali – spiega il direttore generale Carmine De Blasio – e ci è sembrato utile offrire questa possibilità ai nostri Comuni che da soli, con un personale spesso ridotto di polizia urbana, hanno difficoltà a vigilare in tutti i luoghi più critici. Lo faremo in questa fase grazie all’aiuto dei tirocinanti del progetto regionale ITIA. E’ un’iniziativa dall’alto valore sociale”.

“E’ un servizio che evidenzia la grande collaborazione tra il Consorzio dei servizi sociali e le amministrazioni comunali – sottolinea il presidente del CDA, Gianfranco Valiante – a livello regionale si sta discutendo molto della necessità di attivare ogni forma possibile di organizzazione per scongiurare assembramenti e noi abbiamo pensato come Consorzio di mettere a disposizione i tirocinanti per andare incontro alle esigenze delle comunità scolastiche”.

Commenta

This div height required for enabling the sticky sidebar