Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views :

San Marzano sul Sarno tra i comuni più a rischio Covid: amministrazione e opposizione insieme per fronteggiare l’emergenza

Home / News / Campania / San Marzano sul Sarno tra i comuni più a rischio Covid: amministrazione e opposizione insieme per fronteggiare l’emergenza
/
/
/

Tempo di Lettura: 3 minuti

SAN MARZANO SUL SARNO. Pronta collaborazione per il bene della popolazione di San Marzano sul Sarno. Questa l’idea del gruppo consiliare di opposizione “Noi #sempre tra voi”, protagonista giovedì della riunione del Centro operativo comunale, proprio in merito alla criticità dovuta alla pandemia in cui si trova la città che, con i vari contagi, sembra aumentata nel giro di una settimana così come indicato anche dall’Unità di crisi della Regione Campania.

“San Marzano sul Sarno purtroppo risulta inserito tra i 30 Comuni a rischio – hanno detto i consiglieri comunali Colomba Farina, Vincenzo Marrazzo e Maria Calenda -. E’ stato necessario il confronto sugli aspetti più importanti dell’epidemia tra tutte le forze rappresentative della nostra Comunità e del mondo della scuola, attraverso la riunione del Centro operativo comunale, al fine di poter analizzare compiutamente l’andamento della situazione epidemiologica di Covid -19 sul territorio comunale e per far fronte alla sua evoluzione e ai possibili effetti sociali.

Da parte nostra collaborazione istituzionale per condividere scelte difficili nella piena trasparenza come quelle di emergenza sanitaria da Covid-19.

Quindi, sulla scorta di queste indicazioni, c’è stata questa riunione allargata del Coc, dove abbiamo condiviso soluzioni importanti a tutela dei nostri cittadini che rappresentiamo e soprattutto dei bambini, e proposto soluzioni tra cui anche un Centro operativo comunale permanente ovvero una unità di crisi locale finché perdita questa emergenza, e, grazie ai chiarimenti emersi dalla riunione dai rappresentanti dei vari settori tra cui il responsabile dell’Asl e dei medici di famiglia e i rappresentanti della scuola, il parroco e le forze dell’ordine oltre alle istituzioni, si è manifestata più chiara la situazione attuale.

Ecco perché, alla luce di atti un po’ più chiari e più specifici, in modo concorde, si è deciso di adottare soluzioni condivise al solo fine di tutelare la salute dei nostri concittadini. E a questo fine proponiamo un piano di sensibilizzazione e di concreta e chiara informazione con linee guida per la vaccinazione di tutti e soprattutto dei più anziani”.

(comunicato stampa)

Commenta

This div height required for enabling the sticky sidebar