Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views :

Sarno, misure dure per contrastare il diffondersi del Covid: l’ordinanza

Home / News / Campania / Sarno, misure dure per contrastare il diffondersi del Covid: l’ordinanza
/
/
/

Tempo di Lettura: 3 minuti

SARNO. Divieto di vendita di bevande alcoliche e chiusura di piazze e parchi pubblici dalle ore 18.00 fino a revoca del presente provvedimento. Il sindaco Giuseppe Canfora: “È indispensabile avere la massima attenzione in questo momento tanto delicato e difficile per tutti in cui il numero dei positivi sta salendo con costanza.

Con ordinanza sindacale vengono dettate le linee di ulteriori misure, ma la misura anti contagio più importante è la responsabilità di ciascuno”.

ORDINANZA

Ulteriori misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID – 19. •Divieto di bevande alcoliche dalle ore 18.
•Chiusura dei parchi e delle ville comunali. •Chiusura delle ludoteche.
Si ribadisce la necessità e la massima attenzione nell’utilizzo dei dispositivi di protezione, l’osservanza delle distanze di sicurezza, l’importanza del non creare assembramenti nelle abitazioni.
Evitare spostamenti inutili ed evitabili.
divieto di assembramenti nelle abitazioni private, come da disposizioni normative vigenti.
● Il divieto per tutti gli esercizi pubblici, attività commerciali e distributori automatici H24, di vendita, a partire dalle ore 18:00 e fino alla chiusura, delle bevande alcoliche e generi assimilabili; Rimane consentita la vendita effettuata dagli esercizi pubblici nella sola forma della consegna a domicilio.
● Il divieto di stazionamento nelle strade, nelle piazze, nei giardini e nei parchi pubblici, il divieto di assembramenti e la formazione di gruppi o piccoli gruppi, con particolare riferimento a piazza 5 Maggio, Corso Giovanni Amendola, piazza Mercato, Lungo Fiume, piazza Marconi, piazza Duomo in località Episcopio, Piazza Luciano De Crescenzo in località Lavorate, Piazzetta Foce, e zone limitrofe, dove è consentito il solo transito, con divieto di permanenza e di stazionamento, soprattutto se in gruppi, su panchine, muretti ecc… . E’ fatta salva la possibilità di accesso e deflusso agli esercizi commerciali
● La chiusura dei parchi pubblici e ville comunali, facendo salvo l’accesso alle
eventuali attività commerciali, solo per gli orari consentiti dalla normativa
nazionale per l’attività di ristorazione;
● La chiusura delle ludoteche o locali o sale all’interno delle quali vengano
svolte attività ricreative o di studio per bambini.

Commenta

This div height required for enabling the sticky sidebar