Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views :

Scafati: dipendente di un locale positivo al Covid, chiusa l’attività per mancato rispetto delle norme anti contagio

Home / News / Campania / Scafati: dipendente di un locale positivo al Covid, chiusa l’attività per mancato rispetto delle norme anti contagio
/
/
/
TAG:

Tempo di Lettura: 2 minuti

Nell’ambito delle attività di controllo anti-contagio, che proseguono senza sosta su tutto il territorio, gli agenti della Polizia locale, coordinati dal comandante Salvatore Dionisio, hanno eseguito ieri pomeriggio un provvedimento di chiusura temporanea nei confronti di un’attività commerciale del centro cittadino che non era stata sanificata nonostante uno dei dipendenti fosse risultato positivo al Coronavirus.

Gli agenti, questa mattina, hanno effettuato un altro sopralluogo nella stessa attività accertando ulteriori violazioni delle norme anti-covid e disponendo un nuovo provvedimento di chiusura del locale per tre giorni. Per il gestore è scattata la sanzione di 400 euro.

“I nostri agenti – ha spiegato il Sindaco Cristoforo Salvati – avevano avuto notizia che il dipendente dell’attività era risultato contagiato ma il gestore, più volte interpellato, aveva sempre negato, giustificandosi in tal modo per la mancata chiusura e sanificazione del locale.

E’ davvero sconfortante prendere atto di comportamenti così irresponsabili da parte di chi dovrebbe agire a tutela di se stesso e degli altri. La gente non capisce che siamo di nuovo in piena emergenza. Non faremo sconti a nessuno. Chiunque metterà a repentaglio la sicurezza della mia comunità, violando le norme, sarà punito”.

“Ancora una volta – ha spiegato l’Assessore alla Polizia locale, Alfonso Di Massa – ci vediamo costretti a fare appello a tutti i gestori e ai titolari delle attività commerciali e dei pubblici esercizi del territorio affinché rispettino e facciano rispettare rigorosamente le norme anti-covid.

Non possiamo assolutamente accettare simili comportamenti che danneggiano l’intera comunità, rischiando di aggravare una situazione di emergenza già difficile da fronteggiare. Tutti coloro che gestiscono attività commerciali e pubblici esercizi sappiano che hanno l’obbligo di chiudere e sanificare qualora abbiano certezza di propri dipendenti contagiati, a tutela di tutti”.

Commenta

This div height required for enabling the sticky sidebar