Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views :

Elezioni amministrative 2021 a Battipaglia: sondaggio ed indici di gradimento dei candidati

Home / News / Campania / Elezioni amministrative 2021 a Battipaglia: sondaggio ed indici di gradimento dei candidati
img
/
/
/

Tempo di Lettura: 3 minuti

BATTIPAGLIA. L’Istituto di ricerche di mercato Focus Marketing (associato ESOMAR e MSPA), incaricata dalla società Postilla, ha condotto un’analisi di scenario nelle due città salernitane per sondare le espressioni di gradimento verso i possibili candidati alla carica di primo cittadino.

Condotti su un campione standard di 1000 persone nel mese di marzo, precisamente nei giorni dall’1 al 5, i due sondaggi rivelano un comportamento disomogeneo tra le due città: mentre i dati di Battipaglia si muovono nel segno della continuità, è ad Eboli che la partita si gioca su un terreno più articolato.

I dati riferiti al Comune di Battipaglia confermerebbero la preferenza nei confronti dell’attuale sindaca Cecilia Francese (32,2%), seguita da Ugo Tozzi (28,0%) e Ferdinando Zara (18,2%). Percentuali al di sotto del 10%, invece, per Maurizio Mirra (6,4%), Antonio Visconti (4,8%) e Alfredo Liguori (2,2%), mentre l’8,2% dei cittadini dichiara di non avere ancora maturato un orientamento o non voler render noto il suo gradimento.

I dati sono suscettibili di una valutazione fondamentale: il rapporto tra la popolarità dei candidati e il loro gradimento. Cecilia Francese, sindaca uscente, e Ugo Tozzi, terzo eletto alle ultime amministrative del 2016 e subito vice sindaco, godono entrambi di una popolarità diffusa, così come Ferdinando Zara e Alfredo Liguori, già sindaci della città.

Ben diverso, invece, il caso del progetto civico di Maurizio Mirra e dello schieramento di Antonio Visconti sostenuto da una parte importante delle forze politiche del centro-sinistra regionale. Precedentemente assessore l’uno e presidente ASI l’altro, entrambi pagano in popolarità perché lontani dalle recenti dinamiche politiche cittadine, che si traduce in un un indice di gradimento inferiore rispetto ai nomi sopra citati.

Una differenza percentuale, quella tra la sindaca Cecilia Francese e Ugo Tozzi, di soli quattro punti che potrebbe assottigliarsi o allargarsi a seconda della capacità dei candidati di costruire schieramenti politici competitivi. In particolar modo, Ugo Tozzi potrebbe guadagnare ulteriore
gradimento nella fascia di popolazione degli over 65 nella quale il 22,4% mostra disinteresse o disincanto e dove l’ex vice sindaco mantiene un discreto vantaggio nei confronti di Cecilia Francese (35,3% lui, 31,0% lei). Identico distacco percentuale tra i due anche nella fascia d’età tra i 40 e i 49 anni (32,6% contro 28,1%).

È Ferdinando Zara però a mantenersi in condizione di vantaggio tra i cittadini di età compresa tra i 30 e 39 e tra i 50 e 64 anni con percentuali che, in media, si attestano intorno al 25%: valori comunque distanti da quelli della Sindaca Cecilia Francese che supera, nelle stesse fasce, il 30%.

Ben più alto invece è il gradimento dell’attuale sindaca nella fascia dai 18 ai 29 anni (36,5%).

Non si tratta di indicazioni di voto – chiarisce Roberto Porciello CEO e analista di Focus Marketing – quanto di gradimento nei confronti di alcuni nomi, qualcuno ancora non ufficializzato, ma noti nelle dinamiche politiche di città che potrebbero presentare la propria candidatura nelle prossime settimane“.

Commenta

This div height required for enabling the sticky sidebar