Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views :

Battipaglia, questione 5 milioni, CivicaMente: un plauso ai consiglieri di opposizione

Home / News / Campania / Battipaglia, questione 5 milioni, CivicaMente: un plauso ai consiglieri di opposizione
/
/
/

Tempo di Lettura: 3 minuti

BATTIPAGLIA. Apprendiamo con favore la richiesta da parte di 5 consiglieri comunali di minoranza di convocare un Consiglio Comunale Straordinario sui 5 milioni persi dal Comune di Battipaglia nell’ambito del Decreto del Ministero degli interni pubblicato lo scorso 13 Febbraio.

Un plauso ai consiglieri Alfonso Baldi, Pino Bovi, Rossella Speranza, Alessio Cairone, Valerio Longo e Luigi D’Acampora, i quali hanno investito il massimo organo della democrazia cittadina della macroscopica questione dei 5 milioni di euro persi, questione che per primi avevamo sollevato, con toni sicuramente forti, il mese scorso.

È nella sede nella quale eleggiamo i nostri rappresentanti, quella nella quale trova concretezza l’istituzione democratica della rappresentanza e in cui può essere possibile il controllo serrato dell’opinione pubblica, che tale questione va chiarita.Lo si deve ai cittadini di Battipaglia, i quali pagano lo stipendio sia dei politici che dei Dirigenti dell’Ente, e che vivono in una città nella quale i problemi da risolvere sono centinaia e che vede chi amministra porre sempre giustificazioni sulla penuria dei fondi, come se la situazione finanziaria dell’ente non fosse nota ben prima delle elezioni 2016.

Sicuramente saranno interessanti le spiegazioni della Sindaca Cecilia Francese, visto che è lei ad aver scelto, attraverso un Bando che prevedeva quale ultimo step il colloquio proprio con lei, l’attuale Dirigente al Settore Tecnico.

Se non altro, si potrà tornare a parlare di una questione davvero importante, nonostante il teatrale tentativo di far dimenticare lo scivolone da parte della Sindaca, incatenatasi all’Ospedale di Battipaglia dopo 2 giorni dalla notizia dei 5 milioni persi, al grido “se non incontro il Direttore Generale”, salvo sciogliersi con un laconico “non l’ho incontrato e sono per questa offesa”.

Non possiamo, da ultimo, che notare come la messa in scena della “opposizione responsabile” del consigliere Egidio Mirra sia finalmente venuta a cadere, sia per la mancata firma alla richiesta che per l’oramai palesata candidatura con la Sindaca Francese; sicuramente il Dottore ci spiegherà quale motivazione politica l’abbia indotto, dopo due candidature contro la Sindaca, a virare su di lei, quella che una volta l’ex Sindaco Santomauro definiva una “dissociata”.

Ricordiamo, infine, al Presidente del Consiglio Comunale Falcone che il Consiglio Comunale, nel caso di richiesta di un quinto dei consiglieri comunali, debba essere convocato entro 20 giorni. Le lancette corrono per la democrazia.

Commenta

This div height required for enabling the sticky sidebar