Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views :

Battipaglia: occupazione simbolica nell’area del mercato, la Sindaca vicina agli ambulanti

Home / News / Campania / Battipaglia: occupazione simbolica nell’area del mercato, la Sindaca vicina agli ambulanti
/
/
/

Tempo di Lettura: 2 minuti

Anche nel Comune di Battipaglia quest’oggi, giorno in cui è previsto il mercato principale intorno allo Stadio Pastena gli ambulanti hanno occupato simbolicamente i posti a loro riservati. A questa protesta durata dalle ore 8 alle ore 12 si è aggiunta anche la Sindaca Cecilia Francese che ha voluto mostrare la propria vicinanza in questa manifestazione assolutamente pacifica.

Queste le sue parole:

“Il mercato c.d. “del giovedì”, punto di riferimento importante per noi battipagliesi e più in generale dell’intera Provincia, oggi è desolatamente vuoto.
Non il classico via vai di persone, nessun incitamento all’acquisto di un prodotto, ma la sola presenza di una delegazione di mercatari, operanti in settori diversi da quelli autorizzati all’apertura, in un civile sit-in di protesta, che ho avuto il piacere di incontrare questa mattina.
Ho ascoltato il loro grido di allarme, le difficoltà enormi di garantire – da padri di famiglia- il sostegno per le loro famiglie.
Come Sindaco, ma soprattutto come cittadino Battipagliese, mi sento accanto a loro, sono una di loro.
E come Istituzione, anche mediante sollecitazione all’Anci nazionale, faremo tutto il possibile affinché le attuali norme restrittive anti-Covid vengano quantomeno allentate, consentendo loro di poter ritornare a lavorare, pur nel rispetto delle misure di tutela previste dalle norme generali di salvaguardia dalla Pandemia da Covid19. Nel rispetto, dunque, del distanziamento fisico, previa predisposizione di apposito piano di sicurezza, evitando assembramenti e con i controlli tesi ad assicurare l’utilizzo della mascherina sia da parte dei venditori che degli acquirenti.
Perché il lavoro è dignità, e il diritto alla salute non può prescindere da esso.”

Commenta

This div height required for enabling the sticky sidebar