Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views :
adimage

Blitz delle guardie zoofile tra Eboli e Campagna, ritrovati più di 80 cani detenuti in pessime condizioni

img
/
/
/

Tempo di Lettura: 2 minuti

Eboli. Una scoperta sconcertante quella fatta questa mattina dai volontari dell’Enpa con il supporto delle guardie zoofile del dottor Brenga del ASL veterinaria di Eboli e della Polizia Municipale sul ex Eremo di San Giacomo, una montagna tra i Comuni di Eboli e Campagna. Infatti sono stati ritrovati oltre 80 cani tenuti imprigionati al buio in spazi angusti in condizioni al limite della decenza.

Le indagini e i vari appostamenti che in questi mesi sono andate avanti hanno portato finalmente alla scoperta di questo scempio e alla liberazione di tutti i poveri animali tenuti prigionieri, molti dei quali erano ancora cuccioli.

Inoltre in seguito a questa scoperta ne è stata fatta un’altra ancora più macabra infatti poco distante dalla zona in cui i poveri animali venivano tenuti in condizioni pietose è stata ritrovata una fossa dove venivano seppelliti i poveri cagnolini deceduti.

In seguito al blitz effettuato questa mattina un ebolitano del 61 è stato denunciato per maltrattamenti e detenzione illegali di animali.

I cani presenti in questa struttura invivibile dalle prime indagini sembrerebbero essere stati donati dalle famiglie perchè non potevano più tenerli, altri invece erano dei randagi che l’uomo trovava in strada.

Commenta

This div height required for enabling the sticky sidebar