Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views :
adimage

Caporalato in Provincia di Salerno: scoperti 128 irregolari

img
/
/
/

Tempo di Lettura: 2 minuti

Caporalato in provincia di Salerno. Il fenomeno è emerso in tutta la sua consistenza dall’operazione congiunta effettuata dall’Ispettorato del Lavoro in collaborazione con carabinieri e Guardia di Finanza. Dai controlli, effettuati tra l’11 e il 29 maggio tra la Piana del Sele e l’Agro Nocerino Sarnese, sono emerse irregolarità per un lavoratore su 5. Dati illustrati nel corso di una conferenza stampa dal direttore dell’Ispettorato del Lavoro, Antonio Zoina. In particolare su 94 aziende ispezionate, in 51 sono emerse violazioni per un totale di 128 lavoratori irregolari su 583; il 50% è risultato comunitario (Italia, Albania, Romania e Bulgaria) e il 50% extracomunitario (Gambia, Pakistan, Sri Lanka e soprattutto Marocco). Dai controlli è emerso che 57 operai erano occupati in totale carenza contributiva e assicurativa. Il lavoro nero ha interessato per 20 unità lavoratori comunitari e per le rimanenti 37 lavoratori di etnia asiatica.

Ma il fenomeno del lavoro nero non è stato l’unico riscontrato dall’Ispettorato del Lavoro nell’ambito del progetto nazionale Su.Pr.Eme. Sono state accertate irregolarità soprattutto in merito a giornate lavorative effettivamente prestate ma non registrate sul libro unico del lavoro, non pagate o remunerate fuori sacco. Un meccanismo molto difficile da contestare in quanto garantisce benefici fiscali al datore di lavoro e consente al lavoratore, una volta raggiunte le 102 o 151 giornate contrattuali annuali di ottenere l’indennità di disoccupazione.

Dai controlli è emersa anche la situazione di particolare sfruttamento vissuta da un cittadino indiano, costretto a lavorare per un orario gravoso, privato di una retribuzione effettiva e sistemato in un alloggio fatiscente. L’Ispettorato del Lavoro ha assicurato che il monitoraggio proseguirà, anche perché i riscontri avuti dopo l’operazione sono stati incoraggianti.

Commenta

This div height required for enabling the sticky sidebar