Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views :
adimage

Aeroporto Costa d’Amalfi, via ai lavori dal 30 luglio, voli dal 2024

img
/
/
/

Tempo di Lettura: 2 minuti

  

“Conto alla rovescia per fare dell’aeroporto Salerno-Costa d’Amalfi il secondo scalo della Campania e uno dei più importanti terminal aeroportuali di tutto il Mezzogiorno. Tra meno di un mese, il 30 luglio, partiranno le opere di allungamento della pista fino a 2.200 metri, dalla quale entro l’estate del 2024 partirà il primo volo. È questo il cronoprogramma dei lavori finanziati con 140 milioni di euro e realizzati da Gesac. Un’opera che consentirà l’atterraggio e il decollo di aerei commerciali per un’utenza potenziale pari a 5 milioni di passeggeri. Un risultato atteso da oltre 20 anni e conseguito grazie a un lavoro sinergico portato avanti con il governo Conte e l’allora ministro ai Trasporti Danilo Toninelli”. È l’annuncio del presidente della Commissione speciale regionale aree interne Michele Cammarano e della senatrice del Movimento 5 Stelle Felicia Gaudiano.

“La Campania e la Provincia di Salerno stanno per dotarsi finalmente di una nuova porta di accesso e di una opportunità irripetibile. Ora però dobbiamo impegnarci tutti, sia a livello istituzionale che in sinergia con i privati, per farci trovare pronti. Va programmata da subito una nuova offerta turistica coerente con il nostro territorio e con la nuova domanda turistica internazionale. Natura, trekking, cultura, borghi e aree interne dovranno essere al centro dell’immagine della nostra regione e di un nuovo sviluppo sostenibile e destagionalizzato. L’aeroporto di Pontecagnano è un’opportunità che non dobbiamo farci sfuggire”.

Commenta

This div height required for enabling the sticky sidebar