Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views :
adimage

Salerno, nuovo anno scolastico al via: il sindaco visita gli istituti

img
/
/
/

Tempo di Lettura: 3 minuti

SALERNO. “Il nuovo anno scolastico è alle porte. Sarà ancora più emozionante che in passato, assistere all’ingresso degli alunni. Sarà bello osservare gli occhi emozionati, gli abbracci e anche qualche capriccio – commenta l’onorevole Eva Avossa in una nota stampa – La scuola rappresenta un patrimonio inestimabile per la nostra Città, per il nostro Paese. La pandemia ha provato a metterla in ginocchio ma, al contrario dei suoi detrattori, il nostro sistema scolastico ha retto grazie a uno spirito di resilienza fuori dal comune. Ciò è stato possibile grazie alla professionalità di chi ogni giorno vi lavora all’interno, oltre che allo spirito di responsabilità degli studenti (e delle loro famiglie). Abbiamo fatto il possibile per mettere le Scuole in sicurezza con l’obiettivo di limitare i disagi, ma sarà fondamentale trasmettere serenità agli alunni affinché il suono della campanella segni per loro l’inizio di un nuovo percorso entusiasmante della loro vita. Sarà il giorno della ripartenza, della nostra personale rivincita. Stiamo riconquistando una quotidianità che appariva ormai perduta. È fondamentale proseguire con i buoni comportamenti, applicando alla lettera i protocolli disposti dal Comitato Tecnico Scientifico. Non vanifichiamo i progressi fatti perché è fondamentale che la Scuola si svolga in presenza. Per questo invito ancora una volta chi non l’avesse fatto, a rispondere alla campagna vaccinale. È fondamentale tutelare la salute del nostro personale scolastico e dei nostri studenti. Tuteliamo noi, per tutelare gli altri”.

“Con la ripresa della scuola è davvero avvilente constatare come, ad un anno di distanza, si sia praticamente al punto di partenza – dice la professoressa Elisabetta Barone, candidato sindaco – Lo sdoppiamento degli ingressi tra le 8:00 e le 9:00 è una farsa che lascia semplicemente per strada i ragazzi, esposti alle intemperie e allo spaccio. Considerato lo sforzo fatto dai dirigenti scolastici lo scorso anno, per fornire i dati relativi alle consistenze numeriche e alle provenienze degli studenti, sarebbe stato auspicabile adottare misure più efficaci in ordine al trasporto pubblico. Ancora una volta sarà compito dei dirigenti scolastici farsi carico di un problema che l’amministrazione cittadina non ha saputo affrontare. Un’amministrazione che ha dimostrato scarsa attenzione verso il settore scolastico anche attraverso la mancata partecipazione all’Avviso pubblico del MIUR per la destinazione di 270 milioni di euro agli Enti locali (200 mln per lavori di edilizia leggera e 70 mln per affitti di spazi per la didattica). Visto il grave dissesto finanziario in cui versano le casse comunali, sarebbe stato doveroso per l’Amministrazione cittadina partecipare al suddetto Avviso, così come hanno fatto altri comuni e altri enti. Il buon governo della città passa anche attraverso la capacità di attrarre risorse sul territorio, a maggior ragione per le scuole, i cui edifici hanno sempre bisogno di interventi di manutenzione ordinaria e di ammodernamento per garantirne la totale sicurezza”.

Commenta

This div height required for enabling the sticky sidebar