Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views :
adimage

Albanella, lo sfogo di una mamma dopo lo spaventoso incendio: “basta, ho perso due familiari”

img
/
/
/

Tempo di Lettura: 3 minuti

ALBANELLA. Lo spaventoso incendio di due giorni fa ad Albanella ha lasciato l’intera comunità scossa. L’enorme nube di fumo e le fiamme sono impressi nelle menti dei residenti della frazione di Matinelle. Una di loro, una mamma, ha scritto e reso pubblica una lettera per manifestare il disagio e le paure a seguito del rogo.

“La sveglia è puntata alle sei del mattino, ma non aspetto che suoni, sono già sveglia da un pò; prima di andare al lavoro devo innaffiare l’insalata, dar da mangiare alle galline … No stamattina l’insalata non l’annaffio, ieri ha già ricevuto il suo concime: la diossina che sicuramente le basterà più del suo ciclo vitale. Eppure il cielo intorno a noi è sempre lo stesso, mi rassereno guardando i monti Alburni che man mano si colorano di rosa, però sembra che ci sia qualcosa di diverso nell’aria che pure è frizzante di primo mattino …. forse è meglio chiudere le galline nel pollaio, perchè so che non possono più razzolare come al solito; ma le uova, quando il mio nipotino oggi mi dirà: ” nonna prendiamo coccò ” le possiamo consumare ? I pensieri si rincorrono e lasciano il posto alla rabbia per aver scelto il posto sbagliato dove vivere . Nella mente raffiora la stessa sequenza sconvolgente – sembra un film già visto, fuoco e fumo denso, nero come la pece che per tutto un pomeriggio si innalzavano a poche centinaia di metri da casa mia . Era l’anno … non lo ricordo ! MA SARA’ A CAUSA DI QUESTO CHE DUE PERSONE DELLA MIA FAMIGLIA PRIMA SI SONO AMMALATE E POI SONO MORTE DI TUMORE ? Ma che vuoi che sia, è tutto a norma, ha funzionato tutto! La nuvola nera che era prima sulla mia casa, grazie al vento si è spostata verso Capaccio da dove però fra un mese compreremo i bei carciofi e i broccoli. Possiamo stare tranquilli fino al prossimo scempio ! Però ho deciso che oggi con i miei alunni non parlerò di numeri decimali ma farò Educazione Civica: “bambini oggi parleremo dei disastri ambientali provocati dall’uomo” .

Con la speranza che almeno qualcuno dei miei 20 allievi porti avanti le battaglie per la salvaguardia del nostro territorio che non comprende solo Albanella anche perché come ha detto qualcuno “L’aria non ha confini “

Commenta

This div height required for enabling the sticky sidebar