Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views :
adimage

Scoperti con mascherine e profumi contraffatti, nei guai due persone dirette in Costiera Amalfitana

img
/
/
/

Tempo di Lettura: 2 minuti

Nella mattinata di ieri, martedì 12 ottobre, i Carabinieri della Compagnia di Amalfi hanno denunciato due persone per i reati di ricettazione e commercio di prodotti con segni falsi. L’operazione, condotta dai militari della Stazione di Tramonti, diretti dal comandante Giorgio Covato, è frutto dei quotidiani controlli che l’Arma effettua lungo le arterie principali che conducono nella Costiera: i due uomini, di origini napoletane, sono infatti stati “bloccati” mentre dal Valico di Chiunzi cercavano di raggiungere Maiori.

Una volta fermati per verificare il regolare possesso dei documenti di circolazione è emerso che i due forestieri erano già noti alle forze dell’ordine per molteplici reati contro il patrimonio. Per questa ragione sono stati sottoposti a perquisizione personale e del veicolo, risultato intestato a una società di noleggio.


All’interno del bagaglio sono stati trovati numerosi pacchi di mascherine tipo “chirurgiche”, suddivise in confezioni da 50, tutto di dubbia provenienza. Dietro il sedile del guidatore sono state invece trovate tre scatole contenenti numerosi profumi di celebri marchi come Dior e Armani, da uomo e da donna, chiaramente contraffatti.

Non potendone giustificare il possesso, i malfattori sono stati condotti dai militari in caserma per ulteriori accertamenti.

Appurato che i beni erano di provenienza delittuosa, i due sono stati sottoposti a sequestro penale con conseguente denuncia penale per i truffatori, che dovranno risponderne ora all’Autorità Giudiziaria di Salerno.

Commenta

This div height required for enabling the sticky sidebar