Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views :
adimage

Scoperto un traffico internazionale di droga da Salerno fino all’Albania

img
/
/
/

Tempo di Lettura: 2 minuti

Scoperto un traffico internazionale di droga da Salerno con basi in Albania, Italia e Svizzera, nell’ambito della maxi inchiesta che ha coinvolto le procure di Palermo e Napoli, portando a una misura cautelare e un decreto di fermo. Le indagini dell’ufficio inquirente di Napoli, diretto da Giovanni Melillo, hanno individuato un’associazione criminale dedita al riciclaggio ed al traffico internazionale di enormi quantitativi di stupefacenti, scoprendo anche il ruolo di alcuni indagati coinvolti nelle vicende oggetto di indagine della Procura di Palermo.

Le investigazioni sono partite dopo il sequestro, eseguito nel giugno del 2020 nel porto di Salerno di oltre 17 tonnellate di stupefacenti (di cui Kg. 2.884,5 di hashish e Kg. 14.191,88 di captagon). Da lì si è arrivati all’individuazione di una sofisticata banda, con basi in Albania, Italia e Svizzera, che importava grandi quantitativi di cocaina e hashish dal Sudamerica e dal Nordafrica, riciclando poi i relativi, enormi profitti. Le indagini della D.d.a. si sono avvalse della collaborazione – realizzata anche mediante l’attivazione di una Squadra Investigativa Comune – del Ministero Pubblico della Confederazione Svizzera e della Polizia Giudiziaria Federale (Divisione Criminalita’ Economica) di Lugano.

Contestualmente, anche la Procura speciale contro la corruzione e la criminalita’ organizzata di Tirana (Albania) ha proceduto all’arresto di cittadini albanesi che hanno consentito il riciclaggio di 20 milioni di euro riconducibile a Cosa nostra sequestrata dalla procura di Palermo. “La complessiva attivita’ investigativa – spiegano le due procure – si e’ caratterizzata per la stretta cooperazione e il costante coordinamento investigativo in atto tra le procure della Repubblica di Palermo e di Napoli, rendendo ancora piu’ proficua la cooperazione internazionale delle competenti autorita’ di Albania e Svizzera”.

Commenta

This div height required for enabling the sticky sidebar