Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views :
adimage

Battipaglia in lutto per Giuseppe Noschese, strappato troppo presto alla vita mentre rincorreva i suoi sogni di libertà in sella alla moto

img
/
/
/

Tempo di Lettura: 2 minuti

Una passione, quella per le moto ed i motori in generale, che gli ha fatto pagare un prezzo troppo grande. La vita del 31enne battipagliese Giuseppe Noschese,  residente nel quartiere Belvedere, si è spenta nel pomeriggio di ieri proprio mentre era in sella alle due ruote, mentre percorreva il tratto di Costiera Amalfitana che collega Maiori con Erchie, in un violento impatto contro un autobus di linea che arrivava dalla direzione opposta.

In seguito al sinistro la situazione è parsa grave fin dal primo momento e si è reso subito necessario l’intervento dei vigili del fuoco che hanno impiegato circa 40 minuti per liberare il corpo del giovane rimasto incastrato sotto il bus. Sul posto anche i sanitari del 118, giunti in elicottero, che hanno potuto solamente constatare il decesso.

Giuseppe, un ragazzo pieno di vita, aspirante modello e posatore viveva a Belvedere, insieme alla sua famiglia nella quale ora lascia un vuoto incolmabile. 

Tanti sono i messaggi che i suoi amici stanno lasciando sui social, tante le frasi piene di affetto e commozione in ricordo di un ragazzo pieno di gioia strappato troppo presto alla vita che stava vivendo al massimo.

Si resta ora in attesa che la salma venga liberata dal Pm per ufficializzare anche la data dei funerali.

Commenta

This div height required for enabling the sticky sidebar