Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views :
adimage

Eboli, “Dal seme alla tavola”: il progetto contro il fenomeno del caporalato nella Piana del Sele

img
/
/
/

Tempo di Lettura: 1 minuto

EBOLI. Il 2 dicembre, ad Eboli, sarà presentato il progetto “Dal seme alla tavola”, promosso dall’associazione NO CAP. La conferenza stampa si terrà nell’azienda La Meggiolina di Eboli. Il progetto è stato avviato lo scorso settembre e prevede l’inserimento di lavoratori migranti all’interno dell’azienda. Produrranno insalatine biologiche.

E’ la risposta di tante persone generose alla piaga del capolarato. I lavoratori, in larga parte provenienti da situazioni di disagio, sono stati assunti con contratti di lavoro regolare e beneficeranno di una paga conforme alla legge. Avranno anche a disposizione un appartamento, grazie al supporto dell’Arcidiocesi di Salerno-Campagna-Acerno e al coordinamento di Antonio Bonifacio, responsabile provinciale della Fondazione Migrantes. I lavoratori disporranno di un mezzo di trasporto gratuito per spostarsi in autonomia dal domicilio al luogo di lavoro. L’azienda fornirà prodotti a marchio NOCAP, che verranno messi in commercio nei supermercati della rete NOCAP, presenti in tutta Italia.

Commenta

This div height required for enabling the sticky sidebar