Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views :
adimage

Accusati di certificati falsi per ingannare una compagnia assicurativa, nei guai tre persone

img
/
/
/

Tempo di Lettura: 1 minuto

Un’infermiera in servizio presso l’ospedale “Immacolata” di Sapri, il suo compagno e un avvocato del Vallo di Diano sono accusati di aver redatto certificati falsi per ingannare una compagnia di assicurazione ed ottenere, quindi, il risarcimento

A portare avanti l’indagine sono stati i carabinieri della stazione di Sapri, coordinati dalla locale Compagnia, diretti dal capitano Matteo Calcagnile. La Procura di Lagonegro, proprio in questi giorni, ha emesso, infatti, la notifica di una comunicazione di garanzia, nei confronti dei tre presunti organizzatori della tentata truffa.

I fatti contestati risalgono alla fine del 2020. I tre, secondo le accuse, avrebbero redatto una decina di certificati medici falsi al fine di ottenere profitti da un sinistro stradale organizzato dagli stessi e che la società assicurativa gli avrebbe dovuto liquidare.

I tre, quindi, dovranno ora rispondere di falso commesso da un pubblico ufficiale, falso in scrittura privata, uso di atto falso, furto aggravato e tentata truffa.

Commenta

This div height required for enabling the sticky sidebar