Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views :
adimage

Anche Salerno chiede giustizia per Giulio Regeni, installata una panchina gialla in suo onore

/
/
/

Tempo di Lettura: 1 minuto

Anche Salerno ha la sua panchina gialla in memoria di Giulio Regeni, il giovane ricercatore universitario italiano scomparso, torturato e ucciso nel 2016 a Il Cairo in Egitto e per il quale ancora non si è avuta giustizia.

La Cooperativa Sociale Il Villaggio di Esteban, in occasione del proprio venticinquennale ha fatto sua l’iniziativa promossa a livello nazionale da Amnesty International, ribadita dalla volontà degli stessi genitori di Giulio, e si è resa promotrice dell’evento presso il Comune di Salerno, che ha raccolto l’invito attraverso il sindaco Vincenzo Napoli e l’assessore alle Politiche Sociali, Paola De Roberto.

A Salerno, presso Piazza Vittorio Veneto (stazione ferroviaria centrale) è stata inaugurata una panchina gialla, interamente decorata grazie all’opera dell’artista salernitano Green Pino, che ha messo la propria arte al servizio dell’iniziativa.

Commenta

This div height required for enabling the sticky sidebar