Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views :
adimage

Salerno, rifiuti e sequestri: l’operazione dei Noe nel capoluogo

/
/
/

Tempo di Lettura: 1 minuto

SALERNO. “Parlando di traffico illecito di rifiuti, è di questi giorni l’episodio del traffico transfrontaliero di rifiuti tra Tunisia e Italia. Il Noe (Nucleo operativo ecologico) di Salerno aveva comunicato già nel 2020 alla Dda di Salerno l’esistenza di un complesso traffico di rifiuti tra i due Paesi. In particolare, è oggetto di investigazione la gestione dei rifiuti di proprietà di ‘Sviluppo risorse ambientali’ Srl”.

Così Valerio Giardina, comandante dei carabinieri per la tutela dell’ambiente in audizione nella commissione parlamentare di inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti e su illeciti ambientali ad esse correlati (commissione Ecomafie).

Giardina, infine, annuncia sequestri in pochi giorni: “Nella mattinata di dopodomani, presso il porto locale commerciale, al termine delle operazioni di sbarco, i militari del Noe di Salerno daranno avvio al sequestro probatorio relativo ai 213 container contenenti 6.390 tonnellate di rifiuti speciali di proprietà di Sviluppo risorse ambientali Srl”.

Commenta

This div height required for enabling the sticky sidebar