Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views :
adimage

Salerno, Potere al Popolo scende in piazza: “no alla guerra, no alla Nato ed all’intervento militare”

/
/
/

Tempo di Lettura: 2 minuti

SALERNO. All’indomani dell’intervento militare russo in Ucraina e dell’escalation di violenza che rischia di prendere il sopravvento in Europa, Salerno scende in piazza insieme ad altre centinaia di città italiane.

Potere al Popolo Salerno parteciperà alla manifestazione indetta dalle associazioni pacifiste e antimilitariste salernitane prevista per le ore 17 di oggi – Sabato 26 Febbraio – a Piazza Portanova.

Siamo arrivati a un punto in cui i nodi di trent’anni di sistema di sicurezza in Europa arrivano al pettine. L’espansionismo NATO verso Est è l’innesco della miccia. La reazione di Mosca è inaccettabile.

Questa guerra implicherà conseguenze terribili non solo per gli ucraini ma anche per le classi lavoratrici russe, che si vedranno costrette a finanziare lo sforzo militare e ulteriormente mortificati gli spazi di democrazia interna. Allo stesso modo, in Europa, in caso di sanzioni economiche contro la Russia chi ne pagherà le spese saranno le classi lavoratrici costrette a sostenere un ulteriore aumento dei prezzi e del costo della vita.

“Noi non ci arruoliamo. Contro l’annuncio del Presidente del Consiglio Mario Draghi dell’invio imminente di 3400 militari italiani – afferma Davide Trezza del Coordinamento Nazionale di Potere al Popolo – è necessario mobilitarsi in tutto il paese per scongiurare ogni intervento militare ed evitare che il quadro possa degenerare, avviando conseguenze catastrofiche in primis per i popoli europei.”

Commenta

This div height required for enabling the sticky sidebar