Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views :
adimage

Omicidio a Pontecagnano Faiano: arrestato l’assassino

/
/
/

Tempo di Lettura: 3 minuti

PONTECAGNANO FAIANO. E’ stato arrestato in poche ore, il tempo che le forze dell’ordine riuscissero a ricostruire i suoi movimenti: per A.E., 32 anni, la fuga è durata poco. Ora dovrà rispondere dell’omicidio a sangue freddo della sua ex, Anna Borsa, parrucchiera, raggiunta dea un colpo di pistola sparato dal suo aguzzino questa mattina.

L’episodio he del surreale: la giovane parrucchiera si trovava nel salone dell’attività dove lavorava quando, senza preavviso, A.E. si è presentato all’ingresso. Parole di fuoco, poi si sarebbero spostati in una stanza appartata. I presenti pensavano ad una lite, ma il boato dei colpi di pistola esplosi dall’arma impugnata dal 32enne hanno squarciato il silenzio. Clienti e staff hanno immediatamente cercato di capire cosa fosse accaduto, e quando davanti a loro si è parata la vista del corpo senza vita di Anna hanno provato a bloccare l’uomo. L’assassino a quanto pare è riuscito a divincolarsi, ferendo anche un’altra persona.

Poi la fuga, durata diverse ore. La latitanza è durata però meno di un giorno, con gli agenti della Polizia Stradale che l’hanno intercettato presso una stazione di servizio di San Mango Piemonte.

La notizia nel frattempo ha fatto il giro della città. I profili social della vittima e del killer sono stati inondati dai commenti dei compaesani sotto shock per l’accaduto.

Lutto in città, con il sindaco di Pontecagnano Faiano che ha espresso tristezza e sgomento per l’efferatezza del gesto: “si stende oggi sulla nostra città un velo di sgomento e di tristezza per la scomparsa della giovane Anna Borsa, vittima di un atroce femminicidio avvenuto in questa terribile mattinata. Nessuna parola può rappresentare il dolore che ci ha colpiti tutti: istituzioni, forze dell’ordine, società civile. La più grande solidarietà va espressa alla famiglia di questa donna che aveva tutto da vivere e da raccontare. Sento il dovere di stringere in un abbraccio fortissimo i genitori, il fratello, i parenti e gli amici della nostra concittadina e di annunciare che ogni iniziativa legata al Carnevale sarà evidentemente sospesa. Preciso, inoltre, che in qualità di Sindaco di Pontecagnano Faiano mi costituirò parte civile nel processo che seguirà a questo orribile delitto. Se c’è una cosa che posso fare oggi è di incitare tutte le donne a parlare, denunciare, a non vergognarsi o avere paura. Nessuno ci restituirà il sorriso di Anna, ma la sua scomparsa costituirà nuova forza per le donne, le troppe donne, che subiscono violenza fisica e psicologica e che rischiano di finire com’è finita lei: in una fredda mattina d’inverno, senza più la speranza di vedere la primavera.”

Commenta

This div height required for enabling the sticky sidebar