Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views :
adimage

Mascherine non più obbligatorie dal 1° maggio: in Campania De Luca dice no e pensa ad ordinanza

img
/
/
/

Tempo di Lettura: 2 minuti

CAMPANIA. Mascherine non più obbligatorie, salvo alcune eccezioni, dal 1° maggio. E’ questo quanto affermato dal sottosegretario alla salute, Andrea Costa, nella mattinata odierna. Dal nuovo mese, dunque, si pensa ad una marginalizzazione dei dispositivi di protezione individuale che da due anni ci accompagnano nella vita di tutti i giorni.

“Sono convinto che passare da un obbligo di mascherina al chiuso a una raccomandazione possa essere la scelta giusta, magari mantenendole in alcuni luoghi come i mezzi di trasporto. Ma oggi credo ci siano le condizioni per procedere con il togliere l’obbligo di mascherine al chiuso” sono state le parole del sottosegretario.

Ma il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, non è d’accordo e dice di star valutando una possibile nuova ordinanza, visto anche l’aumento dei casi Covid-19 dopo le festività di Pasqua.

«Credo che tutti quelli che lavorano nelle strutture al chiuso, a cominciare dai ristoranti, debbano mantenere la mascherina. Chi serve ai tavoli o lavora in cucina, almeno quelli devono indossare la mascherina. Stiamo verificando se fare qualche ordinanza regionale più restrittiva, ma al di là delle ordinanze la mascherina serve a tutelare la nostra vita e la vita dei nostri familiari», ha detto.

Commenta

This div height required for enabling the sticky sidebar