Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views :
adimage

Ristrutturazione Arechi, il Club Mai Sola Salernitana chiede attenzione alla fruibilità per persone disabili

/
/
/

Tempo di Lettura: 3 minuti

Da quando il presidente Danilo Iervolino ha acquisito a titolo definitivo la U.S. Salernitana tra le prime cose che ha dichiarato di voler attuare le minor tempo possibile è quella del riammodernamento dello stadio Arechi. In merito a questo progetto il club MAI SOLA SALERNITANA ha voluto porre l’attenzione su quelle che sono le problematiche relative ai tifosi disabili che hanno difficoltà ad accedere all’impianto sportivo per sostenere la loro squadra del cuore. Sicuri che nel progetto finale già sarà presente, gli esponenti del club MAI SOLA SALERNITANA richiedono attenzione alla fruibilità delle strutture da parte dei sostenitori diversamente abili non deambulanti.

Questo il comunicato:

“Nei giorni scorsi il presidente Iervolino ha più volte fatto riferimento alla possibilità della
ristrutturazione dello stadio Arechi e al lavoro dei tecnici che stanno predisponendo il progetto. Il
Club MAI SOLA SALERNITANA, in conformità al proprio Statuto, ha sempre prestato particolare
attenzione alle problematiche sociali: nel novembre del 2017 organizzò un apprezzatissimo
incontro, con esponenti politici e operatori sociali, sulle problematiche della disabilità, in particolare
per quanto riguardava la fruizione degli impianti sportivi, evidenziando la necessità di poter
consentire, attraverso la costruzione di appositi scivoli o impianti di salita/discesa dedicati, l’accesso
al piano inferiore di tutti i settori dello stadio dei tifosi che presentassero disabilità fisica.
Siamo convinti che inclusione voglia dire anche essere liberi di partecipare alle
manifestazioni pubbliche e ciò vale in modo precipuo quando si parla di Sport.
Da anni il CLUB MAI SOLA è presente a sostegno della Salernitana in tanti stadi d’Italia e ha
modo di prestare attenzione alla fruibilità delle strutture da parte dei sostenitori diversamente abili
non deambulanti, osservando che, in alcuni stadi, gli stessi hanno sistemazioni ben organizzate che
favoriscono la piena autonomia.
Il CLUB MAI SOLA SALERNITANA, condividendo in pieno le idee e le prospettive espresse dal
presidente Iervolino, pur consapevole di una già sicura attenzione da parte degli esperti alla migliore
fruizione dello stadio Arechi da parte dei tifosi diversamente abili non deambulanti, suggerisce di
prevedere uno spazio pienamente fruibile come, ad esempio, una sorta di tribunetta coperta lato
Tribuna-Curva e/o Distinti-Curva con impianto di risalita dedicato.
Siamo sicuri che la sensibilità per il sociale, più volte dimostrata dalla nuova Società, saprà
esprimersi nel migliore dei modi e l’U.S. Salernitana troverà, insieme all’Amministrazione comunale,
le soluzioni adeguate a rendere lo stadio un esempio di inclusione piena e completa”

Commenta

This div height required for enabling the sticky sidebar