Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views :
adimage

Rifiuti dalla Tunisia a Persano, l’assessore Bonavitacola rassicura in merito al contenuto dei container

img
/
/
/

Tempo di Lettura: 2 minuti

PIANA DEL SELE. Continuano a viaggiare dal porto di Salerno verso il comprensorio militare di Persano i tir che trasportano i 213 container di rifiuti provenienti dalla Tunisia e che nei prossimi mesi verranno stoccati nel cuore della Piana del Sele. Mentre le proteste dei cittadini continuano, l’assessore regionale all’ambiente nonché vice presidente, Fulvio Bonavitacola, ha voluto rassicurare in merito al contenuto trasportato nei mostri d’acciaio.

“C’è stata sempre chiarezza. Ci sono stati controlli preliminari, sotto diretto controllo dell’autorità giudiziaria e delle autorità ambientali nel porto di Salerno. Ci sono rifiuti ormai conclamati che non contengono materiale organico e non determinano né problemi di miasmi né di salute. Certo, sono rifiuti. Non è una scelta della Regione su base volontaria di inventarsi un problema. Il problema si è creato perché c’è stata una indagine delle autorità tunisine su un carico di un operatore privato e in base agli accordi internazionali i rifiuti devono essere restituiti al territorio di provenienza, ovvero la Campania e in questo caso alla provincia di Salerno”.

Commenta

This div height required for enabling the sticky sidebar