Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views :
adimage

Trattamento dei rifiuti marini, il Comune di Castellabate aderisce al progetto

img
/
/
/

Tempo di Lettura: 2 minuti

Castellabate aderisce al progetto “Una rete di pesca per la filiera dei rifiuti marini” con l’obiettivo di individuare una procedura tecnico-organizzativa ed amministrativa volta alla definizione e sviluppo di filiere per il trattamento dei rifiuti marini. Il Comune condividerà informazioni riguardo all’attuale organizzazione della raccolta e smaltimento dei rifiuti provenienti dall’attività della pesca e supporterà le attività di sperimentazione relative alla raccolta dei rifiuti marini.

«Si tratta di un progetto che apporterà dei grossi benefici per il nostro turismo e il nostro territorio visto che consentirà il recupero effettivo del materiale galleggiante nel nostro bellissimo mare. Sarà il primo grande passo per lo sviluppo di vere e proprie filiere per il trattamento dei rifiuti marini» dichiara il sindaco, Marco Rizzo.

Nello specifico, verrà messa a disposizione la banchina nel porto di San Marco per l’attracco delle imbarcazioni partecipanti al progetto, delle apposite aree per raccolta rifiuti, e il servizio di smaltimento rifiuti marini raccolti.

«Abbiamo il dovere di curare e preservare le bellezze del nostro territorio, in particolare le acque del nostro mare. Questo progetto permetterà di sensibilizzare tutti al tema dei rifiuti marini attraverso la condivisione di buone pratiche e lo sviluppo di una vera e propria filiera dei rifiuti marini» conclude l’assessore all’ambiente Nicoletta Guariglia.

Commenta

This div height required for enabling the sticky sidebar