Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views :
adimage

Salerno: patto Finanza-Corte d’Appello per contrasto ai patrimoni illeciti dei clan

/
/
/

Tempo di Lettura: 3 minuti

Un protocollo d’intesa per rafforzare la sinergia tra Guardia di finanza e Corte d’Appello, per rendere più efficace il sistema di aggressione ai patrimoni illeciti. E’ l’intento alla base del patto firmato presso la sala riunioni delle fiamme gialle di Salerno tra il procuratore generale presso la Corte d’appello, Leonida Primicerio, e il comandante regionale dei finanzieri della Campania, il generale Giancarlo Trotta.

“L’intesa, nel consolidare l’azione di contrasto dell’Autorità giudiziaria alla criminalità nell’area distrettuale della provincia di Salerno, conferma il preminente ruolo di polizia economico-finanziaria rivestito nel medesimo ambito dalla Guardia di finanza, valorizzando le sue prerogative nello sviluppo degli accertamenti di natura patrimoniale – si legge nella nota stampa a corredo della firma -. Il memorandum prevede, tra l’altro, l’istituzione di un tavolo tecnico, composto da magistrati addetti all’ufficio misure patrimoniali e da ufficiali della Guardia di finanza, il quale curerà uno screening – dal punto di vista operativo – delle posizioni suscettibili di approfondimento, potenzialmente destinatarie di proposta di confisca di beni”.

In particolare, il tavolo curerà l’analisi delle sentenze passate in giudicato e dei provvedimenti emessi dal giudice dell’esecuzione, in ordine ai quali il Nucleo Pef di Salerno svolgerà una mirata attività di approfondimento, volta a ricostruire il profilo patrimoniale del soggetto condannato, con specifico riferimento alla titolarità e/o la disponibilità, a qualsiasi titolo, anche per interposta persona o entità giuridica, di denaro, beni mobili (registrati e non), beni immobili o altre utilità.

“L’iniziativa odierna fornisce ulteriore conferma del presidio garantito dal Corpo contro tutte le forme di criminalità economica e organizzata, nell’ottica – sempre più attuale, vista la delicata congiuntura socio-economica – di individuare, aggredire ed escludere dal circuito
dell’economia legale ogni forma di ricchezza illecita, salvaguardando i cittadini onesti e le imprese che operano nella legalità e garantendo la corretta destinazione delle ingenti risorse stanziate dal Governo nell’ambito del Pnrr per i fini di rilancio del sistema produttivo del Paese”, fanno sapere dal comando provinciale della Guardia di finanza di Salerno.

Commenta

This div height required for enabling the sticky sidebar