Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views :
adimage

Salerno, percorsi Covid-19 non definiti: la denuncia della Fials

/
/
/

Tempo di Lettura: 2 minuti

SALERNO. Sala operatoria occupata per oltre 12 ore da un paziente sottoposto ad intervento chirurgico destinato al trattamento dei pazienti covid 19. A denunciarlo la Fials Salerno che chiede spiegazioni ai vertici dell’azienda sanitaria locale Ruggi d’Aragona per avere delucidazioni in merito al percorso per i pazienti covid post operatorio e rianimazione.

Durante il turno notturno dello scorso 9 giugno, infatti, è stato effettuato un intervento chirurgico nella sala operatoria destinata al trattamento dei pazienti covid 19 al cui termine si è reso necessario il trasferimento del paziente in rianimazione per il proseguimento delle cure.

Vista però l’impossibilità di trasferire il paziente la sala operatoria è stata adibita appositamente per il supporto rianimatorio del paziente operato, con supervisione e assistenza di tre infermieri di sala operatoria e tutto questo si è protratto fino alle 10 del giorno successivo.

“Riteniamo quanto accaduto assolutamente ingiustificato ma, soprattutto, in contrasto con quanto indicato nelle direttive della Regione Campania“, hanno dichiarato il segretario provinciale della Fials Salerno Carlo Lopopolo e la segreteria aziendale guidata da Tony Chiola.

Commenta

This div height required for enabling the sticky sidebar