Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views :
adimage

Salerno, rifiuti e sanzioni. I ristoratori non ci stanno: “una demonizzazione sbagliata”

/
/
/

Tempo di Lettura: 2 minuti

SALERNO. “Una demonizzazione sbagliata”. I ristoratori del centro storico di Salerno non ci stanno ad essere i capri espiatori e chiedono un incontro ufficiale al Comune per risolvere le problematiche legate alla raccolta differenziata. Questa mattina alcuni di loro hanno incontrato il consigliere comunale del Psi Rino Avella per fare il punto della situazione in merito alle ultime polemiche sul fronte rifiuti.

“Ci è stata addossata una colpa – sottolinea Guido Avallone del ‘Caminetto’ – quando invece stiamo chiedendo da tempo modifiche per cambiare la raccolta differenziata”. “Non siamo noi quelli da demonizzare – ha aggiunto Enrico Leone di Funiculì – ma sono da perseguire gli incivili. Per questo chiediamo che venga approvata un’ordinanza ad hoc per i ristoratori, poche è assurdo che in alcuni giorni non vengano ritirati i nostri rifiuti. Penso al sabato, giorno in cui siamo costretti a tenere i rifiuti all’interno, contravvenendo ad una disposizione dell’Asl. È il cane che si morde la coda insomma. L’accanimento legato alle ultime sanzioni – conclude – è ingiusto, anche perché spesso siamo stati messi in difficoltà proprio da Salerno Pulita che qualche volta non ha provveduto a ritirare i rifiuti”. Elio Russo di Gener Chef, invece, propone una soluzione per evitare che i rifiuti stazionino per troppo tempo davanti ai locali: “A via Roma la raccolta della spazzatura si potrebbe effettuare sul marciapiede di fronte, dove di sera non ci sono attività aperte. Purtroppo qui qualcuno ci ha preso per dei banditi: noi lavoriamo anche la notte dopo due anni di aiuti pari a zero. Inciviltà? Il problema c’è e va educata la popolazione”.

Commenta

This div height required for enabling the sticky sidebar