Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views :
adimage

Roberto Saviano ad Acciaroli chiede “Verità e giustizia per Vassallo” durante la presentazione del suo libro

/
/
/

Tempo di Lettura: 2 minuti


«Un delitto irrisolto, di cui sappiamo molto, ma non ancora abbastanza». Con queste parole, lo scrittore anti camorra, Roberto Saviano, ha parlato, ieri sera, di Angelo Vassallo, il sindaco di Pollica ucciso 12 anni fa, delitto ancora oggi irrisolto, a margine della presentazione del suo ultimo libro “Solo è il Coraggio” dedicato alla figura di Giovanni Falcone.

La presentazione è avvenuta al porto di Acciaroli nell’ambito della rassegna nazionale (R)Estate con laFeltrinelli e la collaborazione con il Comune di Pollica. L’autore di “Gomorra”, legato da giovanissimo a questi luoghi, ha parlato delle problematiche che investono anche questa parte del territorio campano, con un messaggio finale sulla lezione che ha lasciato in eredità il giudice Falcone ucciso dalla mafia. «Questa terra è tanto interessante, quanto complicata – ha detto Saviano – C’è dentro di me una grande emozione perché da ragazzino frequentavo questi luoghi, in modo particolare Paestum, e aver portato qui il mio romanzo assume un duplice significato: resistere in un territorio che subisce ancora pressioni criminali e celebrare la sua bellezza. Riciclaggio e poche opportunità di lavoro, in questo territorio, portano sistematicamente il denaro sporco a vincere su quello pulito, Ci sarebbe, per esempio, la possibilità di costruire comunità di studio e di ricerca lungo le coste della Campania e della Calabria, ma ciò non accade. Io ho perso la speranza, già vedere però persone che resistono è un miracolo».

Sul libro dedicato a Giovanni Falcone ha chiosato: «Il coraggio si sceglie, non è qualcosa che hai dalla nascita. Io ho provato a portare il lettore nel cuore di quella battaglia, ancora attuale, con lo strumento del diritto per combattere il crimine».

Commenta

This div height required for enabling the sticky sidebar