Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views :
adimage

Cani abbandonati dai proprietari durante l’estate: la Lega del Cane Salerno lancia l’allarme

/
/
/

Tempo di Lettura: 3 minuti

SALERNO. “Nonostante sia da poco iniziata l’estate, i dati sono già allarmanti, infatti sono stati segnalati numerosi casi di cani abbandonati, oltre a numerose cessioni di proprietà”.

E’ questo l’allarme lanciato dalla Lega del cane di Salerno che, già a partire da metà maggio, ha registrato numerose telefonate di allerta per segnalare la presenza di cani vaganti oltre alla richiesta di aiuto per ricollocare cani non più graditi in famiglia. Cani che non vengono direttamente abbandonati grazie alla presenza del microchip, tramite il quale si risalirebbe ai proprietari scellerati. Nonostante il grande lavoro ed impegno della nostra associazione nel far adottare tanti cani per mantenere una presenza bassa di cani ospiti presso il canile di città, mai come quest’anno c’è stato un boom ed un’impennata di questo fenomeno.

“Un fenomeno che non sembra diminuire nonostante le pene e le sanzioni create appositamente per evitare tali situazioni. Perché lo ricordiamo, abbandonare un cane è reato ed è punito penalmente dalla legge. I mesi in cui si registra il maggior numero di abbandoni sono proprio giugno, luglio e agosto, mesi già di per se difficili per proporre le adozioni che comunque continuano nonostante le tante emergenze ed il periodo poco favorevole. – continuano dalla Lega del Cane- Per fortuna le tante campagne di sensibilizzazione promosse dalla nostra associazione hanno creato una cultura animalista, infatti i proprietari sono molto più responsabili ed i cittadini sono sempre più attenti e pronti a denunciare situazioni di criticità. Ma nonostante i tanti sforzi per mantenere sempre alto il numero di adozioni e le campagne a favore della microchippatura e sterilizzazione nonché quelle lanciate contro l’abbandono, purtroppo quest’anno ci troviamo di fronte ad una situazione estremamente critica che sembra orientata a peggiorare”. I volontari ed il legale dell’associazione, dunque, sono quotidianamente impegnati su più fronti: segnalazione di abbandoni, maltrattamenti, cessioni di proprietà e numerose cucciolate presenti soprattutto in provincia. “Sottolineiamo che il fenomeno non riguarda solo i cani, ma anche i gatti. Tantissime sono infatti le segnalazioni di numerose mamma gatto con i propri cuccioli in strada. Come sempre la nostra associazione, che ricordiamo presta volontario presso il canile di città, nei momenti più difficili è sempre in prima linea per aiutare e supportare la struttura, accogliendo sia cani che gatti in associazione.

Una situazione di assoluta emergenza che deve essere attenzionata e messa a conoscenza della comunità e delle istituzioni. Siamo appena a giugno e siamo già allo stremo”, hanno concluso.

Commenta

This div height required for enabling the sticky sidebar