Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views :
adimage

Cava de’Tirreni: tragedia nella notte, perde la vita in un incidente un giovane centauro

/
/
/

Tempo di Lettura: 2 minuti

Tragedia  nella notte a Cava de’ Tirreni. Per cause ancora in corso di accertamento, un ragazzo ha perso la vita a bordo del suo scooter, nei pressi del ponte di Pregiato. La vittima è Federico Capasso, un 22enne di Nocera Inferiore. A bordo dello scooter vi era anche un altro ragazzo rimasto ferito e ricoverato all’ospedale cittadino Santa Maria dell’Olmo.

I due erano in moto quando, intorno alle 2.30, c’è stato l’impatto con un’auto. La persona che era alla guida è stata identificata ma resta da capire se abbia prestato i primi soccorsi, verrà ascoltata in queste ore dai carabinieri.

Troppo violento l’impatto avvenuto all’incrocio tra Via De Fabbri e via XXV Luglio: purtroppo il centauro ha perso la vita. Straziante le urla della madre giunta, all’alba, sul posto.

Sono ora in corso le indagini da parte dei carabinieri di Nocera Inferiore, a loro il compito di ricostruire l’esatta dinamica di quanto accaduto. Tanto dolore per l’ennesima giovane vita spezzata.

Tantissimi i messaggi di cordoglio, tra questi anche quello del sindaco di Cava Vincenzo Servalli: “Esprimo il mio profondo cordoglio ai genitori, ai familiari, agli amici, del giovane Federico Capasso. La morte provoca sempre sgomento ed angoscia, ma quando riguarda una giovane vita diventa insopportabile. Prego, in particolare, per i genitori che ricevano tutta la forza di cui hanno bisogno”.

Ha affidato ai social il suo messaggio di dolore anche l’ex sindaco di Nocera Inferiore, Manlio Torquato: “Apprendo solo ora della ennesima tragedia della strada che ha tolto la vita a un giovanissimo della nostra città. Al dolore che provo da padre e da concittadino, si somma quello per la famiglia colpita da questo lutto, perché il papà è stato un dipendente del nostro Comune durante il mio sindacato. Un abbraccio perciò va a lui, alla madre, alla famiglia del giovane scomparso”.

Commenta

This div height required for enabling the sticky sidebar