Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views :
adimage

Rifiuti ed occupazione abusiva del suolo pubblico: ad Eboli controlli a tappeto e raffica di contravvenzioni

/
/
/

Tempo di Lettura: 2 minuti

EBOLI. Continuano a tappeto i controlli della Polizia municipale, sia nel contrasto del fenomeno dell’abbandono selvaggio dei rifiuti, sia per quanto concerne l’occupazione abusiva del suolo pubblico. Già iniziati nelle scorse settimane, i sopralluoghi dei caschi bianchi sono incessanti e vanno dal centro urbano alle periferie.

Sette le contravvenzioni per abbandono di rifiuti elevate stamattina in via IV Novembre e Piazza Pezzullo, dove sono stati multati dei residenti che avevano lasciato all’interno dei rifiuti dei vecchi green pass. Per tutti i soggetti identificati è scattata una sanzione di 200 euro.

Parallelamente sono proseguiti anche i controlli per contrastare l’occupazione abusiva di suolo pubblico, con particolare attenzione questa volta per le impalcature dei cantieri. Sanzionate tre ditte e due committenti privati, soprattutto nel centro storico.

Infine, fanno sapere gli agenti, è stato risolto il mistero dello strano rumore che da qualche mese affliggeva i residenti del rione Pescara.

Grazie ad un impianto di videosorveglianza privato la polizia municipale è risalita alla causa del rumore. Si trattava semplicemente di un grosso compattatore di cartoni appartenente ad un noto supermercato della zona. Durante la notte dei balordi lo attivavano con il solo scopo di infastidire i residenti.

Commenta

This div height required for enabling the sticky sidebar