Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views :
adimage

Impianto di compostaggio da 60mila tonnellate a Giffoni: Legambiente chiede chiarezza

/
/
/

Tempo di Lettura: 2 minuti

GIFFONI VALLE PIANA. Il circolo Legambiente Picentini “Arcadia” chiede trasparenza all’amministrazione dopo l’approvazione, da parte della giunta, del documento di fattibilità che dà il via al progetto di realizzazione di un impianto di trattamento rifiuti da 60mila tonnellate al posto dell’attuale sito di trasferenza di Sardone.

A suscitare le critiche dell’associazione ambientalista l’assenza di allegati al progetto in questione, il cui importo previsto è di 66 milioni di euro (che arriveranno dalla Regione). “Dalla delibera – scrive Legambiente – mancano gli allegati tecnici che pure vengono citati. Quindi chiediamo: si possono visionare, in nome di una maggiore trasparenza per un’opera così strategica nel campo dei rifiuti che verrà realizzata con soldi pubblici? E, soprattutto, i finanziamenti necessari a realizzare l’opera sono già disponibili?”. L’altra richiesta di Legambiente è che ad essere coinvolta sia tutta la comunità giffonese e non solo i residenti di Sardone. “Tutte queste domande – concludono i membri del circolo – vorremmo porle al sindaco in un incontro pubblico, aperto a tutta la comunità e non solo ai cittadini di Sardone, come avvenuto lo scorso 29 luglio. Succederà? Noi ce lo auguriamo”.

Commenta

This div height required for enabling the sticky sidebar