Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views :
adimage

Caro bollette, il comitato salernitano “Associazioni Artigiani, Commercianti ed Aziende” annuncia: “luci spente e corteo”

/
/
/

Tempo di Lettura: 2 minuti

SALERNO. Dice “stop” al caro bollette e all’aumento dei costi delle materie prime, il comitato provinciale salernitano Associazioni Artigiani Commercianti e Aziende. “Spegneremo le luci e manifesteremo in corteo, anche a nome di tutti i cittadini che, come noi, stanno subendo i gravi aumenti sull’energia e materie prime”, annunciano gli imprenditori e gli esercenti. A causa dei rincari dell’energia elettrica e del gas, oltre che delle materie prime, baristi, titolari di locali, panificatori, macellai e tutti i negozianti in crisi, lanciano l’allarme per evitare terrificanti conseguenze per le attività e quindi per i posti di lavoro.

Dunque, il comitato annuncia iniziative e manifestazioni simboliche: da lunedì 19 settembre fino a sabato 24 settembre, dalle ore 19 alle ore 20:30, gli artigiani e i commercianti spegneranno le luci nei propri negozi e sui luoghi di produzione e lavoro ed accenderanno candele per accogliere i clienti. Il 22 settembre, poi, è previsto un raduno con propri mezzi aziendali presso il parcheggio dello Stadio Arechi ed in corteo una sfilata fino a piazza Amendola per incontrare il Prefetto, affinchè funga da portavoce presso il Governo dell’urgente richiesta di un intervento per scongiurare la chiusura delle attività commerciali.

Commenta

This div height required for enabling the sticky sidebar